In California è venuta al mondo Duo, la gatta nata con due teste

Il felino, rifiutato da mamma gatta, è sopravvissuto al parto e adesso ha quattro mesi: è affetto da diprosopia e non si sa quanto riuscirà a restare in vita

È venuta al mondo con due bocche, due nasi e tre occhi e mezzo, di cui uno centrale. È tutta nera e, di fatto, possiede due facce. Per questo motivo è stata chiamata Duo, la gattina che quattro mesi fa è stata messa al mondo con una malformazione al viso. Secondo quanto riportato da La Stampa, la micia è sopravvissuta al parto e, nonostante le previsioni sulla sua salute non fossero delle migliori, è ancora viva, anche se è decisamente più piccola di un gatto della sua stessa età e nessuno sa, con precisione, se potrà crescere. È accaduto in California nelle ultime settimane.

La vita di "Duo"

Duo è stata rifiutata da mamma gatta, ma ha dei proprietari che si stanno prendendo cura di lei, dai primi giorni di vita. Così l'hanno affidata alla loro amica veterinaria Ralph Tran, che sta documentando sul suo profilo Facebook l'evoluzione della crescita dell'insolito animale domestico. Appena nata, la gattina ha avuto bisogno di cure 24 ore su 24 e per farla rimanere in vita la dottoressa l'ha portata a casa sua. La veterinaria non sapeva cosa aspettarsi da un caso del genere e all'inizio, quando i proprietari della gatta l'hanno contattata, ha pensato si trattasse di gemelli siamesi. Ma non era questo il caso, perché Duo è una sola: ha un corpo e quattro zampe, una coda e due orecchie. Ma il suo volto è completamente sdoppiato.

La malattia della gatta

La micina sarebbe, infatti, affetta da una rara duplicazione craniofacciale, conosciuta come diprosopia. Nonostante a volte venga erroneamente classificato come un caso di gemelli congiunti, questa patologia non è da imputarsi alla mancata disgiunzione o alla fusione di due gemelli, quanto invece a una non corretta dormazione delle ossa facciali ed è il risultato del mancato corretto funzionamento di una proteina chiamata sonic hedgehog. Le facce di Duo, infatti, sono entrambe complettamente operative e le sue bocche miagolano separatamente ed entrambi i nasi sono perfettamente funzionanti.

La sua sopravvivenza

Duo, oggi, viene alimentata con una sirigna e, grazie ad alcuni farmaci, ha affrontato con un successo diverse infezioni respiratorie. L'occhio centrale si è schiarito e infettato e, non appena riuscirà a prendere un po' di peso, verrà rimosso con un'operazione chirurgica. La gattina, finora, ha dimostrato qualche lentezza rispetto ai suoi coetanei e alcune difficoltà date dalla sua malattia. Secondo quanto riportato dal quotidiano, il felino potrebbe avere anche un ritardo cerebrale: ha difficoltà a muoversi e non ha ancora imparato a utilizzare la lettiera per gli escrementi. Riesce però a mangiare, anche se con qualche problema. La dottoressa ha spiegato che, in quel caso, era come se le due bocche entrassero in conflitto tra di loro.

Gli altri casi

La gattina americana non è l'unico gatto venuto al mondo con questo problema, ma la maggior parte dei felini con questo problema difficilmente sopravvive più di qualche giorno. L'unica eccezione documentata è quella del gatto bifronte Frank e Louie, vissuto 15 anni, entrato a far parte anche del Guinness World Record.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Anticomunista75

Ven, 15/11/2019 - 15:07

povera bestiolina..