Ecco l’esito dell’autopsia di Camilla

È stata un'emmoragia cerebrale a uccidere Camilla Canepa, la 18enne genovese morta dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca agli open day

Camilla Canepa è morta per un'emorragia cerebrale dopo AstraZeneca

La 18enne Camilla Canepa è morta dopo l'iniezione di AstraZeneca a causa di una emorragia cerebrale. Questo è il risultato dell'autopsia eseguita sulla ragazza di Sestri Levante, che aveva ricevuto la dose di vaccino il 25 maggio scorso, per poi morire dopo 16 giorni, a seguito del malore che l'ha portata al ricovero e a una doppia operazione alla testa. L'autopsia è stata eseguita dal medico legale Luca Tajana e dall’ematologo Franco Piovella. Ora si entra nella seconda fase, in cui i consulenti della procura dovranno eseguire ulteriori esami, tra cui quelli istologici, per capire quale sia stata la causa scatenante dell'emorragia cerebrale.

Sono tante le domande attorno alla morte di Camilla Canepa a cui dovranno rispondere i pm Francesca Rombolà e Stefano Puppo. I pubblici ministeri e il procuratore aggiunto vogliono sapere dai medici che hanno eseguito l'autopsia sulla ragazza se la giovane 18enne soffrisse di malattie autoimmuni e, soprattutto, se ne fosse a conoscesse e avrebbe potuto riferirlo al medico vaccinante. Se ne fosse stata a conoscenza, Camilla sarebbe rientrata tra i soggetti fragili. Rientrando in questa categoria, Camilla Canepa non avrebbe potuto ricevere il vaccino AstraZeneca.

Gli inquirenti stanno anche indagando parallelamente per capire se siano stati raccolti correttamente i dati di anamnesi di Camilla Canepa nell'hub vaccinale il giorno dell'open day. Inoltre, i magistrati vogliono appure anche se la giovane avesse informato il ginecologo di aver ricevuto il vaccino prima di iniziare la terapia ormonale prescritta. E infine, per le indagini è fondamentale anche stabilire se ci siano state omissioni o errori da parte dei medici dell'ospedale di Lavagna, dove la ragazza si è recata in prima istanza quando ha avuto il malore. Ricoverata, è stata poi dimessa. Solo in un secondo momento Camilla è stata ricoverata all'ospedale San Martino di Genova, dove è stata sottoposta al primo intervento d'urgenza. Inoltre, nei prossimi giorni i magistrati sentiranno anche il medico di base della ragazza per completare il quadro.

"Abbiamo piena fiducia nella procura e nei consulenti nominati e Profumo li affiancherà solo per fornire un contribuito all’accertamento dei fatti", ha dichiarato il legale difensore dei genitori di Camilla Canepa, che hanno nominato come consulente il medico legale Enzo Profumo. Nelle scorse ore è stata data l'autorizzazione per i funerali, che si svolgeranno domani alle 16 a Sestri Levante, dove il sindaco Valentina Ghio ha dichiarato il lutto cittadino. Nella cittadina verrà effettuato un minuto di silenzio.