Cronache

Cantù, paziente rifiuta la visita: "Non mi faccio toccare da un negro"

La risposta ironica del medico su Facebook: "Ti ringrazio. Ho un quarto d’ora per bere un caffè"

Cantù, paziente rifiuta la visita: "Non mi faccio toccare da un negro"

"Non mi faccio visitare da un negro". Così una paziente ha deciso di uscire dall'ambulatorio. La donna si era presentata dalla guardia medica di Cantù, ma quando si è trovata di fronte il dottor Andi Nganso, 30 anni, nato in Camerun e da 12 anni in Italia, ha fatto marcia indietro e si è allontanata dall'edificio.

"Ti ringrazio. Ho un quarto d’ora per bere un caffè", ha postato ironicamente su Facebook il medico. Il dottor Nganso non è riuscito però a nascondere rabbia e amarezza al Corriere. "Sono medico da due anni e capita di rendermi conto che i pazienti sono sorpresi e magari un po' incerti davanti a un medico nero, ma una reazione tanto violenta non mi era mai capitata prima".

Il 30enne africano ha lavorato come sostituto dei medici di base in diversi ambulatori, ma anche al centro di accoglienza di Bresso e Lampedusa. Da un anno è in servizio alla guardia medica di Cantù. "In diversi casi mi sono trovato davanti persone che non sono riuscite a nascondere la sorpresa e magari anche il loro disappunto. Non me la prendo. Questa volta però la reazione della paziente mi ha spiazzato. Non mi ha neppure detto quale fosse il suo problema di salute".

Commenti