Caserta, 14enne pestato a sangue per aver difeso la fidanzata dal branco

Il terribile episodio è accaduto a Sparanise, dove un 14enne è finito in ospedale, in gravi condizioni, malmenato da un gruppo di bulli

Caserta, 14enne pestato a sangue per aver difeso la fidanzata dal branco

Ha fatto di tutto per difendere la giovane fidanzata dal tentativo di aggressione da parte del branco, ma ha avuto la peggio ed è stato pestato a sangue. Il terribile episodio è accaduto a Sparanise, in provincia di Caserta, dove un 14enne è finito in ospedale, in gravi condizioni, malmenato da un gruppo di bulli.

La rissa è avvenuta all’interno di un locale e tutto è cominciato quando i ragazzi della comitiva hanno iniziato a fare degli apprezzamenti spinti nei confronti della ragazza. A quel punto la coppia ha deciso di lasciare il pub e di andare via, ma i tre bulli li hanno inseguiti.

Dopo poco è scoppiata la lite, molto violenta. Il giovane fidanzato è stato preso a pugni e a calci sul volto e solo quando gli aggressori sono scappati via la ragazza ha potuto chiamare il 118. Trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, la vittima è stata ricoverata in condizioni molto serie.

Due mesi fa, a Sorrento, nel Napoletano, un episodio simile. Un 17enne, per difendere la sua ragazza, è stato malmenato da una baby gang. La coppia stava tranquillamente passeggiando in strada, quando è stata raggiunta da un gruppo di giovani che hanno insultato il ragazzo e poi fatto apprezzamenti nei confronti della sua fidanzata. Intervenuto per difenderla, il 17enne è stato pestato a sangue

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti