Caso Vannini, Federica Sciarelli indignata commenta la frase del giudice

Ieri sera, nel programma su Raitre, sono state mostrate le immagini della lettura della sentenza che ha ridotto la pena ad Antonio Ciontoli. La giornalista: "Ammesso che non abbia sparato volontariamente, come si giustifica l'omissione di soccorso?"

La diminuzione della pena inflitta ad Antonio Ciontoli (ridotta da 14 a 5 anni di reclusione) per l'omicidio di Marco Vannini, il fidanzato della figlia Martina, è stata accolta dai familiari del 21enne morto a Ladispoli con grida di protesta e contestazioni. Alle quali il presidente della Corte d'Assise d'appello ha risposto: "Questa è un'interruzione di pubblico servizio ai sensi dell'articolo 40 del codice penale. Se volete farvi una passeggiata a Perugia, ditelo".

Secondo quanto riportato da Huffington Post, le immagini della lettura della sentenza sono state mostrate, ieri sera, a Chi l'ha visto?, il programma condotto da Federica Sciarelli, in onda tutti i mercoledì su Raitre. Nel video si vede la madre del giovane urlare "vergogna" rivolgendosi alla corte e la risposta della Corte.

La frase della Corte, in particolare, ha provocato la reazione della giornalista che, prima ne ha spiegato il senso, "se qualcuno commette un reato nei confronti di un giudice, chi deve giudicare deve fare parte del collegio di Perugia, perché se è un processo che riguarda Roma la pratica va a Perugia", e poi ha aggiunto: "Questa sentenza ha smontato l'accusa in primo grado, derubricandola da omicidio volontario a omicidio colposo. Ammesso che Ciontoli non abbia sparato volontariamente a Marco, come si giustifica l'omissione di soccorso? I referti medici dicono chiaramente che il ragazzo poteva essere salvato, se avessero chiamato in tempo l'ambulanza e se avessero detto subito che si trattava di un colpo di pistola e non di un buchino fatto con il pettine".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

un_infiltrato

Gio, 31/01/2019 - 14:09

Assassini, non solo i ciontoli. Vergogna!

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Gio, 31/01/2019 - 14:19

...mink .. la Sciacquarelli nun se tocca haaaa!!!

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 31/01/2019 - 15:25

... dai sciarelli fai intervenire il tuo implacabile fidanzato che come giggino de magistris non ne ha mai indovinata una!

demetrio_tirinnante

Gio, 31/01/2019 - 17:09

Sciarelli ci mette la faccia. Non così, noi commentatori da bar. Chapeau alla Titolare del programma "Chi l'ha visto" !

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 31/01/2019 - 17:14

Quando uno commette un errore, anche grave, ma in buonafede, fa di tutto per cercare di porre rimedio all'errore. Come mai, invece, nessuno della famiglia, nemmeno la fidanzata ha chiamato i soccorsi?

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Gio, 31/01/2019 - 17:22

SEXIBOMB e GIOVINAP - Siete semplicemente INQUALIFICABILI - NULLI. VUOTI? e non dico altro tanto lo si capisce bene dai vostri commenti.

ex d.c.

Gio, 31/01/2019 - 17:25

Possiamo giustificare i genitori, ma non la pubblica opinione. E' stato chiaramente un incidente le cui conseguenze sono state sottovalutate dai presenti. Una volta tanto la condanna rispecchia la realtà.

MOSTARDELLIS

Gio, 31/01/2019 - 20:25

A m la Sciarelli non piace, ma questa volta ha messo il dito nella piaga. Questa è una sentenza pazzesca, è la solita bufala della giustizia italiana che non conosce vergogna. Ormai siamo alla farsa della giustizia.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Gio, 31/01/2019 - 21:20

quando la delinquenza legale si aiuta tra sé.

timoty martin

Gio, 31/01/2019 - 21:28

Comportamento e sentenza inaccettabili. Vergogna, vergogna. Sciarelli ha ragione.

killkoms

Gio, 31/01/2019 - 23:37

@demetrio ecc.,da "compagna",può!un altro/a verrebbe indagato/a!anzi,la predetta compagna è sempre stata del partito pro giudici,tipo "le sentenze non si discutono (quando piacciono)"!

claudioarmc

Ven, 01/02/2019 - 08:05

Questo è uno dei servizi e non si tocca! Ci credo con tutto quello che potrebbe sapere!

chebarba

Ven, 01/02/2019 - 08:22

E' una vergogna umana prima che giuridica, a fronte di pochi che fanno il proprio dovere in molti si sentono dei padreterni, arroganti e ignoranti, se fossero davvero superiori avrebbero indulgenza per il dolore del prossimo, augurandosi che non capiti a loro, palloni gonfiati, e il senso di mancanza di giustizia e protezione dei cittadini è alimentato proprio da costoro.

timoty martin

Ven, 01/02/2019 - 09:01

Quanto marciume in questo processo

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 01/02/2019 - 10:11

secondo invio, siredicorinto, tu sei una nullità con varie aggravanti(comunistoide, pagliaccio e altro che non scrivo altrimenti mi censurano) di "ifigonia in culide" non sei il "sire di corinto" ma la parte passiva(uno del popolo)se poi ti riferisci alla tragedia del 69 d.c. di autore anonimo, allora capisco a quale parrocchia appartieni!

Darbula

Ven, 01/02/2019 - 10:25

La Sciarelli ha svolto bene il suo lavoro, il giudice forse un po' meno.

maxxena

Ven, 01/02/2019 - 10:41

Al di la della sentenza , per mia opinione surreale e che non ha tenuto conto della criminale omissione di soccorso, ho trovato inqualificabile l'atteggiamento del Giudice che ha mostrato a tutti il disprezzo per il dolore della madre e ha parlato tronfio e protetto dalla sua vergognosa impunità. Un referendum era persone come quelle di poter fare ciò che vogliono senza pagare mai . (tanto al limite paga lo stato cioè noi)

maxxena

Ven, 01/02/2019 - 12:21

Una parte del mio commento è rimasta troncata: Un referendum era stato fatto ma "adulterato" per consentire a persone come quelle di poter fare ciò che vogliono senza pagare mai.