La dose letale ai due ragazzini? Venduta dal rapper antifascista

Ha confessato di aver dato il metadone a Flavio e Gianluca. Aldo Maria Romboli: cantante, ultras e militante di sinistra

Il rapper Aldo Maria Romboli ha confessato di essere stato lui a dare la dose letale di metadone a Flavio e Gianluca, i due 16enni trovati senza vita nei loro letti. Si tratta di un ultrà della Ternana, tossicodipendente e dichiaratamente antifascista, spesso ospite dei centri sociali e delle manifestazioni.

Il 41enne di Terni ha confessato di aver venduto la dose letale ai ragazzini. I ragazzi sono morti la notte dello scorso 7 luglio dopo aver preso il metadone, credendo di aver assunto codeina, conosciuta nell’ambiente come la droga dei trapper. Ieri il Gip di Terni ha convalidato il fermo. Come ha riportato Il Primato Nazionale, si tratta di un rapper, il cui nome d’arte è Kongram, spesso ospite d’onore di eventi nel centro sociale Csa Germinal Cimarelli e a sostegno della squadra calcistica “Primi della strada”. Ma la sua carriera di ospitate non si ferma qui.

Il rapper di sinistra che spaccia ai minorenni

Il pusher-rapper è stato ospite anche di manifestazioni musicali, come per esempio il Cantamaggio ternano del 2016, che aveva come sponsor il Comune e la Regione Umbria. Dichiaratamente di sinistra e altrettanto combattivo contro la destra e, in particolare contro CasaPound. In alcune interviste ha spiegato di essere antifascista nella maniera più totale. Insomma, il suo profilo non lascia dubbi: è un rapper antifascista che odia CasaPound, molto vicino ai centri sociali, in teoria inserito nelle dinamiche culturali della città. In pratica è però un tossicodipendente che fa ospitate in varie manifestazioni, dove tra una canzone e l’altra spaccia dosi di metadone a minorenni.

Metadone invece di codeina

Dall’ordinanza emessa dal Gip Barbara Di Giovannantonio, Romboli ha ammesso di aver “venduto un po' di metadone per ricavare i soldi a lui necessari per l'acquisto di cocaina”. Flavio e Gianluca sono morti per soli 15 euro. Facile per un ex tossicodipendente riuscire ad avere il metadone. Come da lui stesso spiegato gli viene fornito presso il Sert. Da quanto emerso durante l’interrogatorio, non era la prima volta che lo spacciatore vendeva metadone ai due ragazzini, lo aveva fatto anche a giugno. “Quella volta però l'indagato aveva detto loro che si trattava di codeina e non di metadone” ha spiegato al Gip, mentre l’ultima volta aveva detto che si trattava di metadone. Gli amici delle due vittime però smentiscono le sue parole. Secondo questi infatti i Flavio e Gianluca non si erano fermati a giocare con loro a calcio perché già si sentivano male, a causa “della codeina comprata da Aldo”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

leopard73

Sab, 11/07/2020 - 10:13

Che aspettano a metterlo in GALERA!! Se era di destra sarebbe gia in carcere...

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Sab, 11/07/2020 - 10:16

Antifascista e drogato. Una personcina per bene. Da aiutare a redimersi .........

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Sab, 11/07/2020 - 10:42

Un idolo per i centri putrefatti, non scrivetene male, un "buono", tra l'altro spiccatamente anti, dunque zecca DOC.

27Adriano

Sab, 11/07/2020 - 10:46

..vedrete che sarà assolto...l'antifascista!

Giorgio Colomba

Sab, 11/07/2020 - 10:59

"Dettaglio" totalmente ignorato dai media. Se fosse stato di destra ci sarebbe una prima pagina anche su Marte.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 11/07/2020 - 11:15

Antifascista!!!??? Ma allora lo liberano subito.

Ritratto di saggezza

saggezza

Sab, 11/07/2020 - 11:17

Mi unisco all'immenso dolore dei loro genitori. (Certo lo spacciatore poteva essere filo destra, ma la differenza sta nel fatto che per i sinistri, la droga libera è sempre stata la loro bandiera.)

igiulp

Sab, 11/07/2020 - 11:49

Certo che fa rabbia vedere un servizio pubblico (SerT), fornire metadone a "malati" che poi lo spacciano. Sono questi i controlli?

pilandi

Sab, 11/07/2020 - 11:50

@saggezza L'offerta è proporzionale alla domanda, ovvia la vicinanza ai genitori, ma se i genitori fossero stati un po' più vicini ai loro figli, forse sarebbero ancora vivi. Gli spacciatori esistono fintanto che qualcuno compra da loro. Sul fatto che il pusher fosse antifascista...mi spiace per voi ma non è un reato, anzi serve solo ad aizzare le capre nazionaliste e questo, per voi, è ciò che conta.

Absolutely

Sab, 11/07/2020 - 11:57

Sicuramente lui così buono sarà andato a contestare il cattivo Salvini quando faceva comizi in Umbria

ROUTE66

Sab, 11/07/2020 - 11:59

NON SIATE CATTIVI è un ragazzo che ha sbagliato,ora certamente arriverà qualche PRETE pronto ad accoglierlo nella sua comunità. E tra qualche mese ce lo ritroveremo in TV,a farci la predica su cosa NON FARE

Absolutely

Sab, 11/07/2020 - 12:32

pilandi vuole scommettere che se lo spacciatore fosse stato di destra per voi caproni comunisti la cosa avrebbe contato e come? E probabilmente un po’ di colpa l'avrebbe avuta anche Salvini?

bruco52

Sab, 11/07/2020 - 13:03

anti o pro è solo un delinquente assassino e come tale va trattano, molti anni di galera, ma tanto arriverà il soccorso rosso....

savonarola.it

Sab, 11/07/2020 - 13:29

Per forza che è antifascista. Con il fascismo certe cose non gli sarebbero permesse.

savonarola.it

Sab, 11/07/2020 - 13:31

Certo che l'ha fatta grossa. Però è antifascista. In itaglia non è perseguibile.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 11/07/2020 - 13:38

ma noooo i sinistroidi e filopidioti non fanno queste cosee

Seawolf1

Sab, 11/07/2020 - 13:42

Antifascista + centri sociali = sta già a spasso

fecb

Sab, 11/07/2020 - 14:28

tutti i requisiti del soggetto dannoso da rinchiudere li aveva: aderiva ai centri sociali, spacciava ed era fanaticamente antifascista. Spesso caratteristiche che convivono. Questi soggetti dovrebbero essere discriminati ed isolati PRIMA che gli ultimi crimini diventino assassinio.

Andreaprimo

Sab, 11/07/2020 - 14:31

UN ARTICO STRACOLMO DI FAZIOSITA'. Chi ha ucciso con il metadone due ragazzini è un vero criminale. Che legame c'è con il fatto che si dichiarasse antifascista, leghista o comunista?? E' un criminale punto e basta. Evidenziare la posizione politica è vergognoso perchè NON ha nulla a che fare con il delitto commesso. E' un articolo vergognoso atto a screditare la sinistra e i partigiani. Questo è giornalismo??

savonarola.it

Sab, 11/07/2020 - 14:35

Certo che l'ha fatta grossa. Però è antifascista. In itaglia non è perseguibile.

ESILIATO

Sab, 11/07/2020 - 14:47

Questo deve essere condannato all'ergastolo. In libertà potrebbe uccidere altri giovani, basta essere "brava gente" trattiamolo come merita.

garden1

Sab, 11/07/2020 - 15:28

pilandi: simpatizzo lega e mai comperato/compero/comprerò droga in vita mia

Brutio63

Sab, 11/07/2020 - 15:48

Meno male che ci sono i rapper antifascisti, come potremmo fare a meno di questi personaggi? È duplice omicidio e va condannato ad una pena pesante, minimo 20 anni ovvero 10 per ciascuna vittima, e deve lavorare, rendersi utile alla collettività in pulizia strade, gradini, spiagge etc!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 11/07/2020 - 17:59

Loro può direbbe Totò!!! AUGH.

fecb

Sab, 11/07/2020 - 18:08

Gentile "andreaprimo", sono lieto che lei concordi sul fatto che uno spacciatore sia un criminale. E concordo sul fatto che lo sia, qualunque sia la sua ideologia politica. Fatto sta però che è corretto contestualizzare da parte di qualunque giornalista gli elementi che definiscono il delinquente di cui si parla.