Ciclone mediterraneo in arrivo: maltempo sulle Isole e al Sud

Un nuovo ciclone mediterraneo interesserà la Sardegna per poi colpire Sicilia e regioni ioniche: su queste zone venti forti e diffusi nubifragi

Un nuovo ciclone mediterraneo si sta formando sul Mar Mediterraneo ed interesserà, tra oggi e domani, soprattutto Sardegna, Sicilia e parte delle regioni meridionali.

Come si può ben vedere dal satellite, l'occhio del ciclone si muove in senso antiorario nei pressi delle isole Baleari. Nel suo movimento, il vortice ciclonico "pesca" aria mite e molto umida dal nord Africa che, nella sua risalita, investirà in primis la Sardegna dove sta già apportando condizioni di maltempo in intensificazione nel corso della giornata con violenti acquazzoni e locali nubifragi.

Il bollettino della Protezione Civile indica, per la giornata di oggi, un'allerta arancione sulla Sardegna meridionale ed orientale per moderata criticità di rischio idro-geologico. Nella seconda parte della giornata comincerà ad essere interessata dal maltempo anche la Sicilia, con le prime piogge sui settori meridionali ed orientali dell'isola.

Ma sarà soprattutto domani, giovedì 5 novembre, la giornata peggiore: una linea temporalesca interesserà Sicilia, Calabria ionica e Puglia meridionale con piogge intense e locali nubifragi. Sarà alto il rischio di allagamenti e bisognerà prestare molta attenzione anche ai forti venti di Scirocco che colpiranno soprattutto le zone costiere.

Il ciclone mediterraneo non influenzerà, questa volta, tutto il nostro Paese e sulle regioni centro-settentrionali le condizioni meteo saranno migliori: al nord i freddi venti di Bora che hanno spazzato via le nubi continueranno a soffiare anche nella giornata di domani mantenendo basse le temperature ed accentuando la sensazione di freddo; al centro avremo più nubi ma sarà molto basso il rischio di pioggia.

Dicevamo del freddo: le corrent da nord-est manterranno basse temperature anche durante le ore durne con i valori massimi che faranno fatica a superare i 6-7 gradi su città come Torino, Milano, Bologna e Venezia. Anche al Centro le massime faranno registrare una generale flessione più avvertibile sulla Toscana e sui versanti adriatici con valori che non andranno oltre i 10 gradi. Attenzione alla notte: mercoledì e giovedì saranno gelide al Nord con valori diffusamente sotto lo zero ed estese gelate.

Discorso diverso invece per il Sud, influenzato dal vortice mediterraneo e dove l'aria sarà nettamente più mite: le massime toccheranno punte fino a 18-19°C a Palermo, Catania, Napoli e di notte non si scenderà, da nessuna parte, sotto i 10-12 gradi.

La tendenza per il fine settimana vede tempo discreto un po' dappertutto anche se le regioni centrali del versante tirrenico potranno risentire di aria più umida che darà luogo a cieli nuvolosi e deboli piogge.

TUTTE LE PREVISIONI METEO