Cronache

5 giorni di maltempo e 15°C in meno: il meteo stravolto

Un'ondata di maltempo intensa e persistente sta per interessare l'Italia: piogge abbondanti al Centro-Nord e nevicate a quote basse. Ecco cosa ci attende (almeno) per i prossimi 5 giorni

Cinque giorni di maltempo e 15°C in meno: meteo stravolto

Si cambia registro, si volta pagina: dopo la stasi atmosferisca che attanaglia l'Italia da settimane, stiamo per uscire fuori dal tunnel dell'alta pressione. Un'ondata di maltempo interesserà praticamente tutta Italia, in particol modo il Centro-Nord con piogge abbondanti, nevicate a bassa quota e un crollo termico che, in alcune aree pianeggianti, sarà anche di 15°C in meno rispetto ai valori attuali. Il tutto non avrà vita breve, non sarà la classica toccata e fuga ma le precipitazioni, continue e con poche pause, dovrebbero durare almeno fino a tutta la giornata di domenica.

Cosa sta per cambiare

Come spiegano gli esperti, la causa è da imputare a una possente discesa di aria gelida di origine artica dalla Norvegia fin sul cuore del Mediterraneo dopo aver attraversato Danimarca, Germania e Francia. Sull'Italia, l'ingresso avverrà da quella che in gergo tecnico è chiamata "Porta del Rodano", ossia la Francia meridionale, provocando un'area di bassa pressione ciclonica con intense piogge e venti sostenuti. I fenomeni inizieranno nella tarda serata di oggi ma sarà da domani che le piogge bagneranno il nostro Centro-Nord. Tanta acqua e neve in montagna mercoledì 30 marzo, con fenomeni soprattutto sulle zone più occidentali e tirreniche, più al riparo le regioni adriatiche e il sud ionico.

L'apice di freddo e maltempo

Giovedì le piogge si faranno ancora più estese e persistenti su tutta Italia con temperature in graduale calo: il 1° giorno di Aprile si avrà un ulteriore ingresso di aria gelida polare dal Rodano con ulteriore calo termico e nevicate che, nel fine settimana, potrebbero imbiancare il Centro-Nord fino a quote collinari. Questa svolta provocherà due importanti novità: il ritorno delle piogge, serie, al Nord dopo ben 111 giorni di siccità invernale e un crollo termico anche di 15 gradi e temperature che si porteranno al di sotto delle medie stagionali. Come minimo, il maltempo è previsto durare fino a tutta domenica ma non ci sono buone notizie nemmeno per la settimana prossima.

Le proiezioni a medio termine

Secondo le ultimissime elaborazioni, la prossima settimana potrebbe iniziare con ulteriori piogge e fenomeni soprattutto sull'Italia Centrale ma la variabilità sarà ovunque con sporadiche piogge anche al Nord e al Sud. La settimana proseguirebbe poi con meteo incerto dappertutto e correnti da nord, quindi fresche e instabili, che manterranno un clima poco consono alla prima decade di aprile. Per inquadrare dove colpiranno le nuove piogge e nevicate è ancora presto ma, di sicuro, lo spetto dell'anticiclone africano rimarrà lontano per un po'.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti