Condannato maestro di musica per violenza sessuale su minori

La vicenda era diventata di dominio pubblico quando la madre di una delle due bambine denunciò l’accaduto alle forze dell’ordine, facendo scattare le indagini

È stato condannato in appello a quattro anni e sei mesi di reclusione un maestro di musica 62enne di Pagani, in provincia di Salerno. L’accusa è di violenza sessuale per aver inviato messaggi hot a due sue allieve di 11 anni. Confermata la sentenza di primo grado, l’uomo resta in carcere.

La vicenda era diventata di dominio pubblico quando la madre di una delle due bambine denunciò l’accaduto alle forze dell’ordine, facendo scattare le indagini. La giovane allieva si era confidata con i genitori, che avevano letto i messaggi a sfondo sessuale del maestro di musica.

Sono stati proprio questi messaggi e le conversazioni su Whatsapp, acquisite dai carabinieri, a incastrare il pedofilo. Recentemente un episodio simile si è verificato a Eboli, sempre nel Salernitano, dove un insegnante di musica di una scuola media locale, già agli arresti domiciliari dal 2017, è stato condannato a 6 anni e 8 mesi di reclusione per aver abusato sessualmente di cinque studenti minorenni dell'istituto.

Anche in questo caso, le indagini erano partite dalla denuncia di un 16enne, che aveva dichiarato alle forze dell'ordine di essere stato molestato dal docente su un autobus.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.