Coronavirus, ecco tutti i nuovi orari dei supermercati catena per catena

Molte le catene di supermercati che hanno deciso di modificare gli orari di apertura dei propri punti vendita. Si sottolinea che la decisione non è legata a problemi di rifornimento

Da questo fine settimana molte catene di supermercati modificheranno i propri orari di apertura a causa dell’emergenza coronavirus. Il cambio, però, non è legato a problemi di rifornimento né alimentare né di prima necessità. Per questo l’invito rivolto a tutti i cittadini è di non correre ad accaparrarsi generi alimentari. Viene inoltre ricordati che nei negozi si può recare un solo componente per nucleo familiare, il minor numero di volte possibile e per il minor tempo possibile. Il tutto seguendo le disposizioni vigenti per contenere la diffusione del virus Covid-19.

Di seguito, ecco tutte le disposizioni decise catena per catena.

Esselunga

Da oggi e fino a venerdì 3 aprile, salvo nuove possibili decisione future, tutti i negozi Esselunga di Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Veneto, Liguria e Toscana rispetteranno i nuovi orari:
- da lunedì a sabato: 7:30-20
- domenica: 8:00-15

In entrambi i casi, quindi, viene anticipata la chiusura dei punti vendita.

Nei negozi del Lazio, invece, in considerazione delle disposizioni regionali, gli orari saranno:
- da lunedì a sabato: 8:30-19
- domenica 8-15
All’ingresso di ogni supermercato si troveranno sempre guanti monouso e gel disinfettante.

La stessa Esselunga, prima catena ad aver reso gratuito il servizio di spesa online consegnando a domicilio agli over 65, spiega che continuerà ad effettuare questo prezioso servizio in quasi tutte le aree in cui è presente con i propri punti vendita. L’azienda, in considerazione dell’alto numero di richieste, ha deciso di contingentare il servizio: in pratica la spesa sarà consegnata a casa dei clienti solo una alla settimana per ogni utente.


Carrefour
La catena ha ridotto gli orari di apertura dei suoi supermercati, ipermercati e negozi di prossimità in tutta Italia fino al 29 marzo.
Queste la fasce:
- da lunedì a sabato: 8:30-19
- domenica: 8:30-15:00.

Carrefour, che garantisce come i suoi punti vendita siano costantemente riforniti di merce, ricorda che si può effettuare anche la spesa online. In questi ultimi giorni, però, ha tentato di limitare l’accesso agli ordini sul web per l’alto numero di richieste e ha invitato tutti coloro che non fossero "anziani, persone diversamente abili, future mamme e neo genitori con bambini fino ad un anno di età, persone malate" a recarsi di persona in uno degli oltre 1000 punti vendita Carrefour sul territorio nazionale,

Conad

Anche Conad ha modificato gli orari di apertura dei propri punti vendita che da oggi saranno:

- da lunedì a sabato: 8:30-19
- domenica: 8,30-13

La catena offre la possibilità della spesa online ma a causa dell’enorme mole di richieste, al momento il sito funziona a rilento. Quindi si invitano i clienti ad avere pazienza.

Coop

La Coop non si è limitata alla sola modifica degli orari di apertura dei negozi ma ha annunciato che domenica 22 e domenica 29 marzo i suoi oltre 1100 punti vendita saranno chiusi. Possibile effettuare la spesa online: il servizio è garantito a Roma e nelle province di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Padova, Treviso e Venezia. Il portale EasyCoop invita i clienti a verificare la disponibilità delle fasce orarie prima di comporre il carrello con la merce da acquistare.

La Coop, insieme ad Anci (Associazione nazionale comuni italiani) e al Dipartimento della Protezione Civile, ha firmato un protocollo d’intesa per attivare un servizio di consegna gratuita a beneficio di persone non autosufficienti, impossibilitate a uscire di casa o impegnate in servizi di emergenza. Queste persone dovranno rivolgersi al proprio Comune che provvederà a stilare la lista dei destinatari.


Pam, Panorama, Pamlocal, Pamcity e Metà

Cambiano gli orari in tutti i negozi del Lazio:
-dal lunedì al sabato: 8:30 - 19:00
- domenica: 8:30 - 15
Nelle altre Regioni:
-dal lunedì al sabato: 8:30 - 20:00

-la domenica: 8:30 - 15:00

Piccole variazioni in alcuni centri:
- nel negozio di Livorno Corea 533 (dal lunedì al sabato: 7:30 - 20:00 Domenica: 8:30 - 15:00)
- Pam local Bergamo Porta Nuova e Pisa Santa Maria dal lunedì al sabato: 8:30 - 20:00;
- domenica: chiuso

-Pam local Roma Tiburtina Dal lunedì al sabato: 8:30 - 19:00 Domenica: chiuso
Pam consente la spesa online soltanto a Milano, ma al momento non c’è alcuna fascia oraria disponibile.

Lidl

Anche Lidl riduce gli orari di apertura dei suoi supermercati:
- da lunedì a sabato: 8:30-19
- domenica: 8:30-13

Auchan

Modifiche anche per gli orari dei supermercati presenti nei centri Auchan:
- da lunedì a sabato: 8:30-19
- chiusi domenica 22 e domenica 29 marzo

Bennet

In tutti i 64 ipermercati l’apertura dei punti vendita è il seguente
-lunedì-sabato: dalla ore 8,30 alle 20,30

- domenica 22 marzo dalle 9 alle 14


Penny Market

La catena Penny Market adotterà i seguenti orari
- da lunedì a sabato: 8-20
- domenica 22 marzo: chiuso

Iper e Unes

Il gruppo Unes, che gestisce i punti vendita Iper, Unes, U2 e U!, ha annunciato ch enei prossimi giorni i punti vendita effettueranno nuovi orari ma ha lasciato ai singoli negozi la facoltà di stabilirli. Per tutti, però, vale la chiusura dei banchi serviti alle 14 di ogni giorni.

L’Iper Portello, a Milano, chiuderà alle 21 sia domenica 22 sia domenica 29 marzo
L’Iper Arese, chiuderà alle 20 sia domenica 22 sia domenica 29 marzo


Eurospin

Eurospin ha annunciato, almeno per ora, la chiusura dei punti vendita solo per domenica 22 marzo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ghorio

Sab, 21/03/2020 - 15:09

Gli orari dovrebbero essere ampliati, per evitare le file oramai sempre più lunghe. Poi sulla spesa on line ci sono le lamentele di tantissimi che non riescono per l'intasamento del sito.

Ritratto di illuso

illuso

Sab, 21/03/2020 - 15:15

Coda ai supermercati? Cento volte meglio una coda esterna con una distanza di 3/4 metri uno dall'altro che una coda all'interno ammassati alle casse.

whirlwind

Sab, 21/03/2020 - 15:27

Invece di ampliare l'orario di apertura e magari riservare u paio d'ore solo agli anziani e più bisognosi... tutti in coda a girare ogni giorno un supermercato diverso. Bravi, facendo uscire di casa la gente tutti i giorni (dato che nei market puntualmente si verificano mancanze di prodotti) sì che si contrasta il virus. Complimenti

Jon

Sab, 21/03/2020 - 15:30

LASCIATELI APERTI DI NOTTE!! COSI' NON CI SARANNO CODE!! CHIUDETE METRO BUS E TABACCHERIE..!!

Ilsabbatico

Sab, 21/03/2020 - 15:50

...e pensare che io li farei aprire per legge pure di notte , almeno le persone vanno più scaglionate... E vabbè ma io non ho una super super mente da mega intelligentone come quelli al governo. Mi inchino alle loro capacità innate!

Ritratto di allergica_alle_zecche

allergica_alle_...

Sab, 21/03/2020 - 15:57

consiglio a chi può di preferire il MERCATO rionale, sempre aperto e senza fila. Oppure i negozietti gestiti dagli asiatici, che spesso hanno un frigo con latte, uova, acqua...

pv

Sab, 21/03/2020 - 16:16

"Viene inoltre ricordati che nei negozi si può recare un solo componente per nucleo familiare..." Davvero? E il padagno felpato che andava a far la spesa mano nella mano con la fidanzatina circondato da poliziotti? Ma lo hanno multato? E il capo della polizia che dice? Quali provvedimenti sono stati presi? Il capo della polizia e' stato destituito? Le leggi vanno bene per i sudditi e non per i potenti felpati padagni ?

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Sab, 21/03/2020 - 16:17

Le chiusure otterranno l'effetto opposto: calca fuori dai supermercati e possibilità che il virus si diffonda ancor più.

Paolo Ratti

Sab, 21/03/2020 - 16:17

Spero tanto volesse dire di "NON" correre ad accaparrarsi generi alimentari.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Sab, 21/03/2020 - 16:43

Dovrebbero stare aperti tutti i giorni fino a mezzanotte.

Lugar

Sab, 21/03/2020 - 16:51

I malati sono troppi e salgono nonostante la 40ena. Dove stiamo sbagliando? Forse perchè il virus si propaga in modo diversa da quello che ci dicono, oppure l'incubazione va oltre le tre settimane. Sono domande importanti che condizionano i nostri comportamenti, quindi avere una risposta tecnica concreta e autorevole ci aiuterà sicuramente. Poi per il vaccino, cosa si sta facendo cosa ci dobbiamo aspettare e tra quanto tempo.

NoMoreBllsht

Sab, 21/03/2020 - 16:52

Provvedimenti sempre più assurdi. Il governo impedisce alle persone di fare attività sportiva all'aperto (che aiuta a rafforzare il sistema immunitario) e non obbliga, o meglio aiuta, i supermercati ad assumere molto più personale. D'altronde sono gli unici che lavorano e incassano. Gli orari dovrebbero allungarsi molto e i singoli operatori non dovrebbero fare più di 2-3 turni di lavoro a settimana: non vedo perché dovrebbero rischiare più degli altri. Sicuramente tra quelli che percepiscono il rdc c'è qualcuno che ha già esperienza come cassiere/scaffalista...

MOSTARDELLIS

Sab, 21/03/2020 - 16:52

Sono giorni che tento di fare la spesa online. Farebbero meglio a dire chiaramente che non si può fare. Sul sito di CArrefour da 3 gionri appare questo messaggio: "A causa dell'alto numero di richieste, in questo momento non sono disponibili fasce di consegna per il tuo ordine né per oggi, né per domani. Stiamo lavorando per riattivare il servizio il più velocemente possibile"".

maxxena

Sab, 21/03/2020 - 16:59

Al contrario di quanto accade stato dovrebbe imporre orario continuato ai supermercati alimentari dando supporto logistico con le forze armate. Sarebbe l'unico modo per avere una diluizione degli accessi ed una diminuzione del panico negli "accaparraefuggidinotte".Contraendo gli orari aumenteranno la tensione e le code favorendo solo il propagarsi del virus.La spesa online con consegna a domicilio in italia funziona bene solo in determinate situazioni. Io abito in una città che risulta servita online ma non a domicilio, ergo mi costringono ad uscire.

detto-fra-noi

Sab, 21/03/2020 - 17:02

è possibile che non c'è nessuno deciso ad organizzare la piazza?