Coronavirus, Gismondo: "Da noi l'epidemia potrebbe essere iniziata già a novembre"

Parla l'infettivologa del Sacco di Milano, Maria Rita Gismondo: "È una corsa contro il tempo". E sul vaccino: "Prima di un anno non se ne parla"

Bisogna prepararsi a tutto: il coronavirus continua a diffondersi incontrastato in tutta Italia. Il nuovo decreto firmato dal premier Giuseppe Conte nella notte impone misure restrittive per l'intera Lombardia e altre 14 province, ma non è ancora il momento di abbassare la guardia. Gli esperti parlano di una diffusione "fulminea" e prevedono, se le regole di contenimento non dovessero funzionare, un incremento fino a 10mila contagi in poche settimane. "Il numero di ricoverati in ospedale previsto alla data del 26 marzo è di 18 mila malati lombardi, dei quali un numero compreso tra 2.700 e 3.200 richiederà il ricovero in terapia intensiva", ha dichiarato il coordinatore dell'Unità di crisi di Regione Lombardia per le terapie intensive, Antonio Pesenti.

Così, mentre il governo firma il decreto, i ricercatori lavorano senza sosta. "È una corsa contro il tempo", ha spiegato la professoressa Maria Rita Gismondo al Fatto Quotidiano. "Dai dati, l'ipotesi è che questo virus fosse attivo da noi già a novembre", ha rivelato l'infettivologa del Sacco di Milano. A confermare questa dichiarazione, i risultati filogenetici sui ceppi e strane polmoniti registrate a dicembre.

E ora che fare? "Il vaccino è in assoluto la soluzione migliore - ha spiegato Gismondo -, perché è preventivo, ma ci vuole tempo e noi non ne abbiamo, stessi risultati possono arrivare dalle terapie che pur nell'emergenza possiamo individuare molto prima". Per arrivare al vaccino serviranno però oltre al tempo anche i soldi. "Prima di un anno non se ne parla e tra un anno il virus potrebbe essere già scomparso, ma questo non significa che allo stesso tempo svaniscano le patologie", ha continuato l'infettivologa. La soluzione ad oggi sembra essere "quella delle terapie. Il Sars2Cov è un virus Rna. E noi già conosciamo i meccanismi di alcune molecole che possono essere utilizzate per bloccarlo".

"Al momento noi abbiamo già individuato molecole che possono mitigare il virus, intervenendo sul ciclo riproduttivo del Rna. Ma possiamo fare anche altro e lo stiamo facendo. La caccia agli anticorpi è fondamentale", ha spiegato Gismondo. Nel frattempo, il laboratorio sta tracciando gli spostamenti del virus cinese e la sua età in Italia: "Lo faremo analizzando il sangue dei pazienti. Abbiamo organizzato, e inizieranno a breve, prelievi su quei pazienti che tra novembre e dicembre hanno avuto polmoniti resistenti". In questo modo si scoprirà se il Covid-19 era già presente. "L'analisi filogenetica sui ceppi isolati ci fa ipotizzare che il virus fosse dormiente in Italia già da novembre. Dal sangue di questi pazienti capiremo diverse cose".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 08/03/2020 - 12:52

Ottima notizia, vaccino prima di un anno non se parla.. Così i lumbar sterminarono gli italiani e Fontana ancora rompe

Italianocattolico2

Dom, 08/03/2020 - 12:56

Se la situazione fosse stata gestita da tecnici e non da burocrati come Conte, Speranza e Casalino (chi era costui ???) preoccupati solo di fare audience e garantirsi i lauti emolumenti, forse si sarebbe trovato un rimedio adatto invece che mettere in ginocchio l'economia di una nazione e rovinare milioni di famiglie ed imprese. Tutto questo grazie ad ignobili incapaci arroganti e presuntuosi. BRAVI !! Speriamo che il virus colpisca anche voi e le vostre famiglie, oltre alle nostre.

Robertoebo

Dom, 08/03/2020 - 12:56

Ma non era quella..... "è una semplice influenza"?

DRAGONI

Dom, 08/03/2020 - 12:59

GIUSEPPI A CASA IN QUARANTENA POLITICA CON TUTTA LA SUA CORTE DEI MIRACOLO.

Ritratto di PATARLACCA

PATARLACCA

Dom, 08/03/2020 - 13:13

"Gli uomini, infinitamente soddisfatti di se stessi, percorrevano il globo in lungo e in largo dietro alle loro piccole faccende, tranquilli nella loro sicurezza d'esser padroni della materia. Non è escluso che i microbi sotto il microscopio facciano lo stesso." H.G.Wells. Da la guerra dei mondi

angryant

Dom, 08/03/2020 - 13:14

qualcuno finalmente dice le cose come stanno . siamo stufi di sentire "paese importante,sanita' eccezionale" e balle del genere (valide fino a una 50ina di anni fa) ricordando anche quel "siamo pronti all'emergenza" sbandierato all'inizio. la realta' e' che :"non si sono accorti del virus" , non hanno attivato i protocolli di difesa del personale sanitario e non hanno materiale sanitario sufficiente . invece di chiudere subito il nord come (whuan) ci hanno infettati tutti e ora raccontano balle .non sappiamo le percentuali ,ma le componenti di questo governo sono di certo:irresponsabilita',ignoranza,deficienza e criminalita'. da noi tutto diventa "razzismo populismo fascismo sovranismo etc", qualsiasi normale attivita' deve passare l'"esame" della censura politica del pd che governi o no.e non esiste l'opposizione che si fa imbavagliare dalle "etichette".

ryan1

Dom, 08/03/2020 - 13:21

Ma questa infettivologia, tecnica di laboratorio, non è quella che incoscientemente parlava del coronavirus come di una normale influenza attaccando quei virologi che mettevano in guardia contro i gravissimi rischi e la emergenza di questa malattia? E ha ancora il coraggio di parlare? Abbia almeno il pudore di chiudersi la bocca.

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 08/03/2020 - 13:25

Ieri a Milano tutti in giro a fare shopping. Il rispetto delle regole in Italia è pura utopia

Savoiardo

Dom, 08/03/2020 - 13:28

Pubblicare le cartelle cliniche di 300 infettati scelti a caso.

steluc

Dom, 08/03/2020 - 13:32

Chiudere tutto e subito, aperti solo farmacie alimentari , e invece di accentrare tutto fare presidi medici sui territori, coinvolgendo guardiemediche ed operatori del settore.Capsco che c’è bisogno dei soldi del nord per pagare rdc e forestali vari, ma un tutti a casa è doveroso. Alternativa, il sud travolto, solo questione di tempo.

Kino

Dom, 08/03/2020 - 13:37

E' quella del Poco piu' di un influenza meglio che stia zitta

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 08/03/2020 - 13:54

La colpa è anche chi affermava poco più del una normale influenza. normale che la gente esce lo stesso. Siamo un paese allo sbando! Faremo la fine della grecia

ambidestro

Dom, 08/03/2020 - 14:14

Ma sì dai, diciamo al mondo che noi ipotizziamo di avere il virus da novembre, magari anche da agosto o settembre, così continueranno a dirci che siamo gli untori d'Europa...

Mr Blonde

Dom, 08/03/2020 - 14:32

io di sentire virologia vari non ne posso più, è iniziata a febbraio.. a novembre... passa col caldo un giorno sì e uno no... ma se nessuno sa nulla di preciso in nessun paese essere bravi medici significa anche stare muti

musampakiki

Dom, 08/03/2020 - 14:35

La più grave delle patologie: l'ignoranza. Stiamo tutti zitti, facciamo quello che ci dicono (ma facciamo davvero!), ed evitiamo di GIUDICARE tutto e tutti. Dal coronavirus ci salveremo, dalla stupidità no.

Kino

Dom, 08/03/2020 - 14:37

@pipporm Infatti sono tutti lumbard al governo...A cominciare dal falso genovese avvocato del popolo.

Junger

Dom, 08/03/2020 - 15:56

LA polmonite in italia uccide 26000 persone all'anno: Il corona virus 100 ultra ottantenni con malattie pregresse. Eppure non c'è mai stata una psicosi a livello planetario legata alla polmonite o ai virus contratti in ospedale (48 000 decessi in italia) Siamo alla follia.

Redfrank

Dom, 08/03/2020 - 16:23

steluc........non è ncessario il coronavirus per mettere sotto il sud.........è stato fatto dai piemontesi che hanno rapinato e dilapidato il meridione.......e dura da 150 e passa anni.......e nemmeno attualmente si fa qualcosa per smentirlo.......anzi......

Ritratto di Zaakli

Zaakli

Dom, 08/03/2020 - 16:44

Da ciò si attesta che non siamo un paese normale!!! In un paese normale la sig.ra sarebbe stata immediatamente e altamente demansionata e invece ancora qui che parla pure... vergogniamoci profondamente. Siamo gli zimbelli del mondo, una storia come la nostra e poi finir così!

Ritratto di BoycottPoliticalCorrectness

BoycottPolitica...

Dom, 08/03/2020 - 17:27

L'unica che ci aveva visto giusto, alla luce dei fatti ad ora noti. Peccato che ci sono interessi da perseguire quindi coprifuoco e la pagliacciata continua più forte che mai.

blackbird

Dom, 08/03/2020 - 17:38

Ma perché ci si preoccupa tanto per questo virus? Ho letto il commento di una virologa dello Spallanzani, al lavoro sui tamponi, che diceva che era poco più di una normale influenza. Ricordava poi che l'influenza, un paio di settimane fa, aveva ucciso oltre 700 persone al giorno. Mi pare si chiamasse Gimondi o Sismondo. Il nome lo ricordo bene: Maria Rita.

Calmapiatta

Dom, 08/03/2020 - 17:43

In un paese al quale accede chiunque senza documenti, è il minimo....

Happy1937

Dom, 08/03/2020 - 17:56

Conte è la dimostrazione del detto "Chi sa fa, chi non sa insegna". Basta con i presuntuosi cialtroni ignoranti e incapaci, ridateci almeno Bertolaso. Cosa aspetta Mattarella a battere un colpo?

Lotus49

Dom, 08/03/2020 - 18:25

Per il tempo che è pronto il vaccino, il virus è già cambiato e se ne impippa del vaccino. Per questo i vaccini anti-influenzali non funzionano (se non per le farmaceutiche).