Trovate morti sospette già a inizio di febbraio: ora è mistero negli Usa

Il fulcro del coronavirus statunitense, l'epicentro è lo stato di New York ma alcune autopsie hanno confermato che già a febbraio il coronavirus si era mostrato in California nella contea di Santa Clara

Trovate morti sospette già a inizio di febbraio: ora è mistero negli Usa

Il fulcro dell'epidemia statunitense è lo stato di New York ma una nota del Santa Clara Public Health dimostra di come il coronavirus fosse arrivato in California già ad inizio febbraio. Preoccupazioni in merito alle procedure adottate si legge sul The New York Post. Infatti, a causa dello stato embrionale del virus ad inizio anno le analisi negli Stati Uniti si effettuavano solamente attraverso il Cdc (Centers for disease control and prevention) e oltretutto tali test venivano effettuati su persone decedute con uno "storico viaggi", ovvero coloro che avevano abbandonato il paese per un motivo o per un altro nei momenti precedenti la diffusione del Covid-19.

Le morti in questione sono datate 6 febbraio, 17 febbraio e l'ultima il 9 marzo. Tutte e tre avvenute nella contea di Santa Clara, la stessa di San Francisco. Tre individui morti in casa, non avevano mai abbandonato gli Stati Uniti nei mesi precedenti. Negli Us si pensava che il primo paziente fosse stato un cittadino dello stato di Washington morto il 29 febbraio. Le analisi dell'autopsia sui tre corpi dei cittadini californiani sono arrivati nella giornata di ieri, 20 febbraio, sulla scrivania del medico legale assunto dal Santa Clara County Public Health Officer Sara Cody la quale ci ha tenuto a precisare: "Dopo questo risultato continueremo ad effettuare autopsie per capire se i primi pazienti siano stati quelli del 6 e 17 febbraio oppure se ce ne siano altri". Tra le morti del 6 e 17 febbraio il coroner ha voluto aggiungere anche un'altra del 9 marzo.

La stessa Sara Cody ha rivelato che: "Purtroppo a causa dei problemi nell'effettuare i test ad inizio epidemia questo sicuramente ha fatto sì che molte morti passassero per morti naturali anziché causate dal coronavirus. Questo è avvenuto non solo nella nostra contea, o nello stato della California ma in tutti gli stati federali" citando come esempio lo stato di New York durante una conferenza stampa in cui ha commentato la nota rilasciata sul sito ufficiale del Santa Clara County Public Health.

Commenti

Grazie per il tuo commento