Costa Concordia, domani al via incidente probatorio

Previste oltre cinquecento persone. La maxi-udienza si terrà a porte chiuse. Primo obiettivo dei periti stabilire le reali tempistiche della notte del disastro

Costa Concordia, domani al via incidente probatorio

Al Teatro Moderno di Grosseto è tutto pronto per l'incidente probatorio del naufragio della Costa Concordia, che prenderà il via domani mattina, con la prima maxi-udienza. Attese oltre cinquecento persone.

Primo punto all'ordine del giorno l'identificazione delle parti ammesse a partecipare all'udienza. L'appello di chi si è costituito parte offesa, tra passeggeri e uomini dell'equipaggio, conta 4.229 persone. A queste bisogna aggiungere periti, consulenti, magistrati e avvocati di parte civile e dei 9 indagati nell'inchiesta della Procura di Grosseto.

L'udienza non sarà pubblica e saranno anche previsti controlli piuttosto rigidi per evitare che all'interno del teatro vengano portate macchine fotografiche e apparecchiature per registrare.

La Procura di Grosseto chiederà ai periti di chiarire le tempistiche del disastro del Giglio, stabilendo quanto ci mise Schettino a rendersi conto di quanto accadeva, a dare l'allarme e iniziare l'evacuazione dell'imbarcazione. Nella giornata di domani non verranno sentite registrazioni, ma si procederà solo "ad atti processuali di tipo preliminari ed in particolare - ha fatto sapere la Prefettura - al conferimento degli incarichi per le perizie".

Commenti