Ecco la nuova vita di Corona in comunità

Don Mazzi: "Ammetto che Fabrizio si sta comportando bene, rispetta gli orari e gli obblighi previsti dal suo protocollo all'interno della comunità"

Ecco la nuova vita di Corona in comunità

La nuova vita di Fabrizio Corona scorre all'insegna della disciplina. Almeno è quanto sostiene don Mazzi, nella cui comunità Exodus si trova l'ex paparazzo dei vip. "Ammetto che Fabrizio si sta comportando bene, rispetta gli orari e gli obblighi previsti dal suo protocollo all'interno della comunità. Non si lamenta (e ci mancherebbe!) quando deve pulire i bagni o cucinare per tutti. Soprattutto mi stupisce la sua ubbidienza. Quando parlo, quando mi arrabbio, lui ubbidisce. Comunque oggi Corona è felice. Credo che gli manchi l'amore, una donna, una ragazza", spiega don Mazzi.

Corona sa scontando la sua pena ai servizi sociali nella sede di Exodus a Gallarate in cui sono ospitati una trentina di rifugiati nigeriani sfuggiti agli orrori degli estremisti di Boko Haram. Aiutare i rifugiati durante le lezioni di informatica, servire i pasti a tavola e lavare i piatti: sono questi i compiti svolti da Corona, come si nota anche dalle immagini pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti