Arriva Viv, l'app che manderà in pensione Siri

Il nuovo assistente virtuale firmato iOS sarà capace di sostituire tutte le altre app

Arriva Viv, l'app che manderà in pensione Siri

In questo mondo composto da app e start-up, è nato un modo per ordinare la pizza fuori dal comune. La novità si chiama Viv, è un'applicazione di ultima generazione e ha tutte le caratteristiche per prendere il posto dei principali assistenti virtuali come Siri, Google Now e Cortana. Nata dalla mente di Dag Kittlaus e Adam Cheyer, due dei co-creatori interni al team di Apple, Viv può raggiungere un'autonomia molto maggiore rispetto a tutte le App conosciute fino ad oggi. "Prendimi una pizza al Pizz'a Chicago, qui vicino all'ufficio" ha esordito uno dei due progettisti, durante il primo vero test effettuato sull'applicazione. Silenzio, nessuna risposta.

"Vuoi qualche condimento?" si è sentito poco dopo. Incoraggiati dalla risposta proveniente dallo smartphone, i componenti della squadra tecnica hanno iniziato a sommergere Viv di ordini: più formaggio, più peperoni, più farcitura. Dopo 40 minuti di attesa, all'ufficio si è presentato un fattorino con le pizze appena ordinate. Magia? Nessuna. Risultato raggiunto: riuscire a ordinare semplici pietanze senza effettuare nessuna chiamata e nessuna ricerca Google, mediante l'uso di una singola App. Addirittura senza digitare una parola.

"Il concetto è quello di 'rubare' il modo di interagire che gli esseri umani hanno da migliaia di anni" dice Kittlaus, amministratore delegato di Viv, "e utilizzarlo per comunicare con i dispositivi tecnologici. Tutti sappiamo come condurre una normale conversazione". Viv, inoltre, è un'App open source, capace di imparare automaticamente: più dati riceve, più ne rielabora e più diventa intuitiva e “smart”. Una nuova intelligenza artificiale, insomma, capace oggi di "invadere" i nostri smartphone e, in futuro, tutti i dispositivi elettronici che fanno parte della nostra realtà.

Commenti