Errore di una studentessa: "Ho evirato un neonato, credevo fosse il cordone"

Orribile incidente in ospedale: una specializzanda in medicina confonde il pene con il cordone, mutilando un bimbo di poche ore

Un errore fatale, per colpa di una studentessa in medicina.

Un neonato è stato evirato per sbaglio da parte di una specializzanda che credeva di tagliare il cordone ombelicale. Confondendo il pene del piccolo con il cordone, la ragazza ha tagliato il lembo di carne sbagliato.

Inizialmente i medici hanno tentato di impedire ai genitori di vedere il piccolo, ma non c'è voluto molto tempo per scoprire l'orribile incidente. Al bimbo era stato tolto un pezzo di pene per colpa di un'incisione sbagliata. Ora il bimbo sembra stare bene, ma le conseguenze sul lungo periodo si scoprirano solo col tempo.

Nel frattempo la famiglia ha annunciato una battaglia legale contro l'ospedale e i medici.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 15/07/2015 - 19:07

Ma dai come è possibile confondere il cordone col pene. ..lunghezze assai diverse e poi....non ha mai visto un bimbo nudo?Pazzesco.

Raoul Pontalti

Mer, 15/07/2015 - 19:26

Come aveva studiato bene anatomia quell'oca giuliva! Ma le oche si tengono sull'aia a starnazzare non in sala parto!

bruco52

Mer, 15/07/2015 - 19:40

Ma dove, quale ospedale?...mi sembra una bufala pazzesca, ma fosse vero, neanche a fare la badante....braccia rubate all'agricoltura...

roberto.morici

Mer, 15/07/2015 - 20:06

Certe ingombranti differenze vanno eliminate per consentire, anche chirurgicamente, l'auspicata uguaglianza di genere. Le mammelle si possono "costruire" artificialmente. Il resto non conta: i figli si "comprano" o si generano in provetta.

Linucs

Mer, 15/07/2015 - 20:28

Ma come cristo ti viene in mente di mettere un neonato in mano a una che non distingue il proprio orecchio destro dal buco del cxxo?

emigrante

Mer, 15/07/2015 - 20:28

Dove è successo? Intendo, in quale Stato?

Giacinto49

Mer, 15/07/2015 - 20:42

Noi, invece, per innalzare il tasso di sciaguratezza liberalizziamo la droga. Auguri al piccolo vittima di una vicenda incredibile. Della "studentessa" inutile parlare. Cambi mestiere.

Daniele Sanson

Mer, 15/07/2015 - 21:11

Ecco dove porta il baronato e le universitá gestite in questo modo . I protocolli non sanno neppure cosa siano.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 15/07/2015 - 22:04

Mi stupisco che in interventi chirurgici accanto a una specializzanda non mettano un professionista. Ci vuole così tanto a capirlo?

precisino54

Mer, 15/07/2015 - 23:21

La notizia merita approfondimento, in primis sapere dove è avvenuto il "deplorevole errore". Una specializzanda è una che ha studiato di anatomia e vario altro; come fa l'incredibile errore? A parte le dimensioni, come sottolineava qualcuno, ma anche l'attaccatura anatomica è altrove e neanche troppo a ridosso, diciamo oltre i dieci centimetri, e questo al di la dalle differenze. Mi chiedo, visto l'errore, evidentemente si può porre il caso che si "sbagli", ma allora perché lasciare ad una evidente incapace ed ignorante la possibilità di sbagliare? Nessuno a controllarne l'operato? Forse in una cosa era pronta questa futura dottoressa, ad essere collega di quell'ortopedico che da recente ha operato il femore sbagliato impiantando pure una placca sull'osso sano. Da questo punto di vista era proprio pronta fa far parte della categoria. Per scrupolo farei rifare l'esame di anatomia alle colleghe, giusto per scongiurare altri futuri e possibili errori.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 16/07/2015 - 13:10

Forse la studentessa era solo una femminista... Possibile che non abbia mai visto, almeno in una statua, com'è fatto un maschio?

Hannahelishebah

Gio, 16/07/2015 - 14:26

Chiedo scusa, quali sono le fonti? Dove è successo il fatto? Quando? Questo non è un articolo...