Foggia, rubano borsa ad una ragazza e la pestano: arrestate due donne

Dopo aver sottratto la borsetta ad una giovane nel privè della discoteca "Histoire", le due non hanno esitato ad aggredirla quando questa le ha raggiunte nei parcheggi per chidere che le fossero restituiti i suoi effetti personali

Ennesimo caso di bullismo a Foggia, dove purtroppo gli episodi di violenza fra giovani non fanno che ripetersi. Stavolta a rendersi protagoniste del gravissimo episodio sono addirittura due giovani ragazze, che hanno aggredito una coetanea dopo averla derubata.

Il fatto, secondo quanto riferito dai quotidiani locali che hanno riportato la notizia, si è verificato durante la serata dello scorso venerdì 1 novembre, nei parcheggi della discoteca "Histoire", sita nel centro turistico Bonassisa, a Segezia (Foggia).

La vittima, che si era recata nel locale insime ad alcune amiche per trascorrere la serata in tranquillità ed allegria, ha raccontato di essere stata presa di mira da due ragazze, che l'hanno raggiunta ed aggredita all'interno del privè. Qui, infatti, sono riuscite a bloccarla ed a strapparle via la borsetta, impossessandosi così dei documenti, dei suoi effetti personali e di un portafogli contente circa 70 euro.

Decisa a riavere indietro il maltolto, la giovane ha inseguito le due ladre fino ai parcheggi della discoteca, dove ha avuto luogo il pestaggio. Alla richiesta di restituire la borsa con tutto quanto il suo contenuto, le ragazze hanno infatti reagito con estrema violenza, non esitando ad attaccare fisicamente la vittima. Quest'ultima è stata strattonata e quindi presa a calci ed a pugni, prima che si attivassero i soccorsi. Attaccata anche l'amica che l'aveva accompagnata per convincere le due "bulle" a rendere quanto sottratto.

Sul posto si sono fortunatamente precipitati gli agenti della polizia di Stato, accorsi dopo la segnalazione di una lite in atto nell'area parcheggio dell'"Histoire". La giovane è stata quindi assistita ed interrogata sui fatti dagli uomini in divisa.

Grazie al racconto della vittima, che ha fornito una precisa descrizione delle responsabili, alla testimonianza di alcuni avventori del locale, ed all'acquisizione delle immagini registrate dalle videocamere di sorveglianza presenti all'esterno della discoteca, gli agenti della questura sono in breve riusciti ad avere un quadro preciso di quanto accaduto ed a risalire all'identità delle giovani criminali.

Queste, identificate, sono risultate essere due ragazze di 18 e di 24 anni.

Rintracciate lo scorso venerdì 27 novembre e dichiarate in stato di fermo dagli agenti della squadra mobile, entrambe sono state arrestate come disposto dalla procura della Repubblica.

Al termine dell'udienza di convalida, il gip del tribunale di Foggia ha disposto nei loro confronti la misura cautelare detentiva degli arresti domiciliari, in attesa del processo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.