Foggia, conflitto a fuoco in strada: ammazzato un carabiniere

Il carabiniere è in servizio presso la stazione di Cagnano Varano, in provincia di Foggia. Gli spari nella piazza del paese in pieno giorno

Foggia, conflitto a fuoco in strada: ammazzato un carabiniere

Un carabiniere in servizio presso la stazione di Cagnano Varano, in provincia di Foggia, è morto durante un conflitto a fuoco. La sparatoria è avvenuta nella piazza principale del paese. Il militare è apparso da subito in gravissime condizioni, raggiunto da proiettili esplosi da distanza ravvicinata.

L'annuncio del decesso è arrivato direttamente dal ministero dell'Interno. "Una preghiera per Vincenzo, un pensiero alla sua famiglia e ai suoi colleghi - è il cordoglio di Matteo Salvini - il mio impegno perché questo assassino non esca più di galera e perché le Forze dell’Ordine lavorino sempre più sicure, protette e rispettate". Anche Di Maio ha inviato il suo messaggio: "Il mio cordoglio, la mia vicinanza alla famiglia e ai cari dei due militari - scrive su Facebook - Questo omicidio non ha colpito solo due servitori dello Stato, ma l'intero Stato. Chi tocca un carabiniere tocca lo Stato, tocca ognuno di noi. Ora basta, ci sarà una reazione".

Secondo quanto emerge dalle prime testimonianze, i carabinieri avrebbero fermato un'auto per un controllo stradale. Sarebbe stato l'uomo al volante, un pregiudicato di 67 anni, ad aprire il fuoco subito dopo l'alt. L'uomo avrebbe premuto il grilletto avvicinandosi ai due militari ancora in auto. Inutile il tentativo del conducente di sottrarsi alla pioggia di proiettili.

La vittima è Carlo Vincenzo di Gennaro, un maresciallo di 45 anni da poco trasferito nel Foggiano dalla Calabria. Era celibe e non lascia figli. Il militare è stato trasportato d'urgenza in ospedale, ma i medici - prontamente intervenuti - non sono riusciti a impedirne il decesso. L'Arma dei Carabinieri ha già fermato un uomo (guarda le foto in eslcusiva): il presunto omicida è indiziato per l'assassinio e per il ferimento. In questi momenti è sotto interrogatorio. Si attendono sviluppi.

Commenti