Forlì, sputi e morsi contro sanitari e agenti: pakistano denunciato

Lo straniero ha prima molestato numerosi passanti, poi si è scagliato contro operatori del 118 ed agenti intervenuti sul posto: morso alla mano dal 24enne, uno dei poliziotti è finito al pronto soccorso

In preda ai fumi dell'alcol e completamente fuori controllo, ha iniziato a molestare i numerosi passanti che hanno avuto la sfortuna di incrociare la sua strada, poi si è scagliato contro gli operatori del 118 e gli agenti della questura di Forlì intervenuti sul posto, dispensando sputi e morsi.

Per questo motivo un pakistano di 24 anni, in possesso di regolare permesso di soggiorno e fino a tre giorni fa completamente incensurato, è stato tratto in arresto cavandosela poi con una semplice denuncia a piede libero.

L'episodio a cui si fa riferimento, come indicato dalla stampa locale che ha riportato i dettagli dell'aggressione, si sono verificati durante il pomeriggio dello scorso sabato 11 gennaio in uno spazio verde di Piazzale della Vittoria a Forlì.

Da qui sono partite numerose segnalazioni in questura, che denunciavano la presenza di uno straniero molesto ed aggressivo. Quest'ultimo, un pakistano, si trovava in evidente stato di alterazione psico fisica ed aveva iniziato a prendere di mira i passanti che si trovavano ad attraversare il piazzale. Per questo motivo, infastiditi ed intimoriti dal fare dell'extracomunitario, questi ultimi hanno inoltrato delle richieste d'intervento alle forze dell'ordine locali, giunte in breve sul posto indicato.

Sono all'incirca le 16:30, quando gli agenti della squadra volanti arrivano in Piazzale della Vittoria, unitamente ad un'ambulanza del 118. Una presenza, tuttavia, fortemente sgradita al 24enne, che ha iniziato a rivolgere improperi di ogni genere, sia nei confronti degli uomini in divisa che degli operatori del mezzo di soccorso.

Inutile ogni tentativo di mediazione da parte loro, dato che il facinoroso ha continuato ad essere aggressivo ed a voler allontanare da se poliziotti e sanitari, contro i quali ha sputato con rabbia, tra una minaccia e l'altra.

Quando poi gli agenti si sono visti costretti ad intervenire per evitare che potessero venirsi a creare situazioni di pericolo per i curiosi presenti e per gli operatori del 118, il pakistano si è avventato contro di loro, opponendo una strenua resistenza alle fasi di fermo. Nella colluttazione il 24enne ha morso alla mano uno degli uomini in divisa, il quale, rimasto ferito, è dovuto ricorrere lui stesso alle cure del pronto soccorso, ricevendo una prognosi di tre giorni.

Fermato ed ammanettato con grande fatica, il facinoroso è finito prima in ospedale e poi in questura per le consuete operazioni di identificazione. Nonostante quanto fatto, il 24enne se l'è cavata con una semplice denuncia a piede libero per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, a cui si è aggiunta una sanzione per ubriachezza molesta.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.