Le martellate in strada dalla sconosciuta: paura nel milanese

Due donne sono state prese a colpi di martello da una tossicodipendente. Una è stata portata in ospedale in codice rosso

Le martellate in strada dalla sconosciuta: paura nel milanese

Domenica pomeriggio di paura a Garbagnate Milanese dove, in piazza Ambrogio Allievi, due donne di 47 e 38 anni sono state vittime di un’aggressione in strada da parte di una sconosciuta. La donna ha utilizzato un martello frangivetri, molto simile a quelli che si vedono sui mezzi di trasporto e che sono da utilizzare in caso di emergenza per fuggire.

Una vittima in codice rosso

La 47enne ha riportato - dopo l'aggressione - una brutta ferita alla testa. La donna è stata portata in codice rosso all’ospedale Niguarda di Milano, ma le sue condizioni non sembrano essere gravi. La 38enne ha riportato ferite più lievi ed è stata trasportata in codice verde presso l'ospedale di Garbagnate.

La donna che le ha aggredite, invece, è stata portata in ospedale per fare alcuni accertamenti sul suo stato psicologico.

Dubbi sul movente

Non si ha ancora idea su cosa abbia portato la sconosciuta a compiere l'insano gesto. L'aggressione sarebbe potuta trasformarsi in tragedia. Sembra che la donna abbia problemi di tossicodipendenza e in passato sarebbe stata in cura presso il reparto di Psichiatria dell’ospedale di Garbagnate Milanese. Si tratta di una 28enne del posto che, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe iniziato a inveire verbalmente contro tre donne ferme in attesa alla stazione ferroviaria, per poi colpirle con il martello.

I soccorsi

Alcuni passanti che hanno assistito alla scena hanno immediatamente contattato i sanitari del 118, che sono tempestivamente intervenuti sul luogo dell'aggressione. Verso le 18:45 sono arrivati i carabinieri di Rho, che stanno indagando sull'accaduto.

La solidarietà alle vittime

Il mondo dei social network - come di solito avviene - ha mostrato tutto il proprio calore e la propria solidarietà alle due ragazze, una di loro quasi incolume, l'altra dimessa dall'ospedale ma con una prognosi di ben sette giorni. "Al giorno d'oggi in una cittadina così avanzata non si dovrebbe assistere a certi scenari - commenta un utente - auguro alla ragazza ferita una pronta guarigione".

Commenti