Genova inizia a vedere il nuovo ponte: oggi il varo del primo impalcato

Questa mattina è iniziato il sollevamento dei primi 50 metri del viadotto, che poggeranno sulle pile 5 e 6, a 45 metri di altezza. Renzo Piano: "È un riscatto"

Finalmente Genova inizia a "vedere" il nuovo viadotto che attraverserà il Polcevera. Oggi, dove giacevano le macerie del ponte Morandi, sbriciolatosi il 14 agosto del 2018, si innalzerà il nuovo impalcato: 50 metri di struttura, che verranno sorretti dalle nuove pile 5 e 6.

A dare il via al sollevamento del nuovo impalcato, cioè la struttura su cui poggerà la strada, è stato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, presente questa mattina, per il "varo ad alta quota" del ponte di Genova. L'operazione durerà almeno cinque ore e verrà effettuata con l'uso di due grandi gru mobili da 600 tonnellate di portata: i mezzi dovranno sollevare una struttura di acciaio lunga 50 metri, larga 26 e alta 5, del peso complessivo di 550 tonnellate. Il primo pezzo del viadotto verrà posizionato in cima alle pile 5 e 6, a 45 metri di altezza.

Sotto il viadotto, questa mattina, c'era anche Renzio Piano, che ha progettato la nuova struttura: "Provo una grande emozione- ha detto- Il varo di oggi è un riscatto, perché in questa occasione vedo quello che ho progettato".

Quello posizionato questa mattina sarà il primo pezzo di ponte a prendere forma, andando a creare la prima campata delle 19 previste dal progetto, che prevede 18 pile e 19 campate. Per il momento, i tempi di ricostruzione sono stati rispettati ed entro fine anno dovrebbe essere innalzato l'intero impalcato, che mostrerà l'intero ponte. Il prossimo 15 aprile, invece, dovrebbe avvenire il collaudo dell'intera struttura. Per l'apertura al traffico bisognerà però aspettare ancora qualche mese.

"Da oggi in poi, genovesi e turisti vedranno il primo pezzo di ponte che continuerà a crescere fino a congiungere le due estremità della valle- ha detto il sindaco-commissario Marco Bucci-Non è solo simbolo tragedia, ma la dimostrazione che quando siamo insieme, facciamo cose belle, grandi, nei tempi giusti. E lo faremo entro la fine di aprile 2020".

Presenti al cantiere, oltre al premier Giuseppe Conte e al sindaco di Genova, anche la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli, il governatore della Liguria Giovanni Toti e gli ad di Salini Impregilo e di Fincantieri, che hanno costituito PerGenova, la join venture che ha realizzato il nuovo viadotto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Mar, 01/10/2019 - 11:15

ERA MEGLIO PROCEDERE CON LA GRONDA

mich123

Mar, 01/10/2019 - 13:09

Quando ci si aggrappa a tutto. Adesso a ogni metro di cemento ci sarà inugurazione. E poteva mancare Conte?

maxxena

Mar, 01/10/2019 - 14:28

Un ringraziamento a tutti coloro che stanno lavorando per ridarci un ponte fondamentale per la città, e un "imprevedibile e inevitabile" saluto alla famiglia benetton.