Tragedia durante la gita: bimbo precipita in un pozzo e muore

Il corpo del 12enne è stato recuperato dai Vigili del fuoco. La tragedia durante una gita. Era ospite di un centro estivo.

Tragedia durante la gita: bimbo precipita in un pozzo e muore

Un bambino di 12 anni è morto questa mattina, mercoledì 22 luglio, dopo essere precipitato in un pozzo al Parco Coronini Cromberg di Gorizia. A recuperare il corpo ormai senza vita sono stati i Vigili del fuoco intervenuti sul luogo della tragedia. Secondo quanto ricostruito, il dramma si sarebbe verificato durante una gita. Il piccolo infatti si trovava ospite di un centro estivo insieme ad altri ragazzini e con gli animatori avrebbe raggiunto il parco per passare la giornata all'aria aperta.

La tragedia

Il gruppo probabilmente stava visitando il parco del capoluogo isontino quando è avvenuta la tragedia, per motivi ancora da accertare. Alcune indiscrezioni avrebbero parlato di una tappa di caccia al tesoro finita male. Il 12enne sembra infatti che si sia arrampicato sopra il pozzo per cercare l’indizio e che la struttura, formata da una rete metallica, sia precipitata a causa del peso del bambino. Sul posto oltre ai pompieri anche le forze dell’ordine, il sindaco Rodolfo Ziberna e il personale sanitario. I soccorritori hanno potuto solo constatare il decesso della piccola vittima che non ha mai risposto alle chiamate dei vigili del fuoco.

Il bambino è precipitato nel pozzo profondo 30 metri

Da quanto emerso l’incidente sarebbe avvenuto verso le 11 di questa mattina. Il gruppetto di bambini del centro estivo dei Salesiani stava con ogni probabilità visitando la zona verde realizzata nel centro della città friulana nella seconda metà dell'Ottocento, situata lungo viale XX Settembre. Il pozzo non sarebbe una cavità naturale, ma una costruzione artificiale nei pressi di un palazzo. Si tratterebbe di un tipico pozzo con una muratura circolare più o meno di una cinquantina di centimetri. Improvvisamente il ragazzino sarebbe precipitato nel pozzo asciutto profondo una trentina di metri. Appena gli animatori si sono resi conto di quanto era avvenuto hanno immediatamente dato l’allarme. Subito sono partite le operazioni di recupero ma alle 13 è arrivata la triste conferma del decesso del bambino. Sono tuttora in corso le indagini per capire come si siano svolti i fatti. Il ragazzino era affidato al centro estivo. Non è purtroppo la prima volta che accadono tragedie del genere. Nel 2017 sono stati due i bambini morti dopo essere precipitati in un pozzo. Il primo a Velletri, mentre era in compagnia del nonno, e il secondo, un bimbo di soli cinque anni di origine romena, in provincia di Ancona. Per entrambi non vi era stato nulla da fare.

Commenti