A Gottolengo il sindaco distribuisce mascherine gratis ai cittadini

Il primo cittadino di questo comune, nel bresciano, ha convinto le aziende del territorio a produrre mascherine. Le consegna nella cassetta postale

Lo Stato centrale spesso non ce la fa a contrastare da solo l’emergenza. E così alcuni comuni italiani si sono organizzati autonomamente. Questo, di cui scriviamo, è uno di loro. La chiamano "Mask force", un team che distribuisce gratuitamente mascherine. Una squadra che al tempo del coronavirus fa sognare. Sono un sindaco, un gruppone di volontari, gli imprenditori e i lavoratori di due imprese tutti sul campo a ritmi serratissimi. Lo spiega al Tempo, Giacomo Massa. È il primo cittadino di Gottolengo, comune di poco più di cinquemila abitanti in provincia di Brescia.

In questo borgo il virus ha colpito forte. Contano 36 contagiati, circa 90 persone in quarantena obbligatoria, 9 morti. Questo sindaco under 35 combatte una guerra di trincea. Massa guida una lista civica di centrodestra. Lui è militante di Cambiamo!, il movimento di Giovanni Toti. Ma qui le differenze si annullano.

Siamo nel cuore della Lombardia e Massa racconta: "Nel nostro comune non c’erano mascherine, non le abbiamo ricevute. Ed era urgente trovare una soluzione per contribuire a proteggere i nostri cittadini. Ho trovato un accordo con due aziende tessili del territorio, la Tappezzeria Rizzi e la Iso Conf. Per noi hanno riconvertito parte della loro linea di produzione per sfornare dispositivi in tessuto non tessuto". Gli operai si sono messi nel giro di pochissimo all’opera. Poi ci sono loro. Gli angeli di Gottolengo. Non si può non citare infatti gli altri protagonisti di questa storia.

Volontari della protezione civile, più alcuni studenti. Impegnati strada per strada, condominio per condominio per depositare nella cassetta delle lettere di ogni famiglia un kit con cinque mascherine, assieme a una missiva del primo cittadino che spiega con scrupolo come igienizzare il dispositivo. Alla distribuzione è associata anche una piccola campagna social comunale con delle grafiche che, attraverso immagini semplici, raccomanda di curare l’igiene delle mani e di maneggiare le protezioni prendendole sempre tramite gli elastici. Il tutto, sia la produzione dei dispositivi, sia la grafica, è completamente gratuita.

Le aziende hanno donato al comune oltre 20mila mascherine. Poi però la Cassa Padana si è offerta di sostenere un eventuale riconversione, in prospettiva, delle loro linee produttive per metterle in commercio. Altra fase. Dalle parole del primo cittadino comprendiamo come ogni buona azione ne generi un’altra, perché quella pattuglia di studenti in campo si è già messa a disposizione per consegnare le medicine agli anziani. Gesti che non verranno mai dimenticati.

Qui si estende la linea del fronte. E il sindaco guida le truppe. Si è trovato anche in situazioni difficili. Tipo quando ha dovuto presenziare lui, da solo, alle esequie di tre persone portate via dal virus, perché i familiari non avrebbero potuto in quanto bloccati a casa dalla quarantena. "Non potevo lasciarli soli per l’ultimo saluto".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Sab, 28/03/2020 - 10:27

Quello che dovrebbe fare SALA a Milano... ma lui pensa al concerto in Duomo, allo stadio, alle sue dichiarazioni insulse.......

Ritratto di nordest

nordest

Sab, 28/03/2020 - 10:43

Le mascherine sono state consegnate anche nel Veneto: grazie Zaia.

lucianissimo

Sab, 28/03/2020 - 11:09

SALA dimostra esattamente quello che vale: ZERO ASSOLUTO, anzi, vi ricordate quando diceva Io sono l'anti-Salvini? Pagliaccio che andava a prendere l'aperitivo con Zingaretti e mangiare al ristorante cinese per dimostrare che Salvini (RAZZISTA, FASSISTA) aveva torto a dire: controlliamo tutti quelli che arrivano dalla Cina? ADESSO DOVE SEI, PAGLIACCIO? FAI COME IL SINDACO DI GOTTOLENGO, invece di blaterare a vanvera e continuare ad essere pro-clandestini.

Epietro

Sab, 28/03/2020 - 11:10

Un Sindachetto del Nord che fa una cosa del genere. Mentre il governo centrale pensa solo a blaterare e vuol costringerci, senza ameno dichiararlo come ha fatto il premier inglese, all' "immunità di gregge". Una vergogna! Dopo due mesi non avere ancora tamponi, mascherine e respiratori nemmeno per coloro che sono i più esposti.

Antenna54

Sab, 28/03/2020 - 11:15

Nordest Sab, 28/03/2020 - 10:43 Mai viste ... e farmacie sempre prive di tale prodotto. Attendiamo con sfiducia.

lucianissimo

Sab, 28/03/2020 - 11:22

SALA prenda esempio, invece di ciarlare a sproposito e non far niente di concreto.

Raffaello13

Sab, 28/03/2020 - 11:30

Provincia di Venezia, qui le Mascherine sono introvabili, a parte quella (una) data dalla Protezione Civile.

Ritratto di C.L.N.

C.L.N.

Sab, 28/03/2020 - 12:34

Ieri ho telefonato al mio medico di base per chiedergli due mascherine per me e mia moglie: niente da fare!!! Ne ha pochissime e servono a lui. Poi ho chiamato il numero delle emergenze della Protezione Civile di Milano per chiedere la mascherine: mi hanno risposto che tutte le mascherine regalate ci dagli altri Stati (circa 200 milioni di pezzi) loro le devono destinare ai presidi ospedalieri, alle forze dell'ordine, alle istituzioni e a loro stessi! Niente di niente per i cittadini e per le farmacie che si devono arrangiare! Grazie Giuseppi, grazie per averci abbandonati a noi stessi e al virus.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Sab, 28/03/2020 - 12:58

comune civile, al contrario del Governo centrale che se ne frega e tiene tutti in casa proprio per questo motivo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 28/03/2020 - 13:01

Ottiam iniziativa. Tutti, per parità di diritti, dovrebbero essere in possesso della mascherina.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Sab, 28/03/2020 - 13:31

Veramente lodevole!

acam

Sab, 28/03/2020 - 13:54

fateci sapere se ci sono pesciolini che visto che non possono riunirsi potrebbero aiutare molto

acam

Sab, 28/03/2020 - 13:59

queste cose mi commuovono come immagino commuovano chiunque ne sia partecipe, conseguenza di quella lettera di quelle due signore di 90 anni e passa che si erano offerte di cucirle loro?

blackbird

Sab, 28/03/2020 - 14:06

@Epietro: Allora non sono il solo. Ho sempre pensato che la mancanza di questo o quel presidio sanitario non fosse casuale o forzata dai fatti, ma un modo subdolo di far passare l'immunità di gregge. Nel '600 risolse il problema della peste, oggi sperano risolva il problema del covi-19. Ma nel 1600 l'economia si reggeva sull'agricoltura, oggi siamo in un sistema complesso, molto complesso. Basti pensare che hanno fermato la produzione di spaghi e reti. E come pensano si porti nei fienili l'erba che si andrà a tagliare da aprile a maggio?

titina

Sab, 28/03/2020 - 14:13

Anche a Nemi ( zona castelli romani) il sindaco sta facendo recapitare una mascherina a famiglia, non so se gratis o a pagamento. Ottima iniziativa, direi anche se i cittadini la pagano ( non so, non sono di Nemi)

blackbird

Sab, 28/03/2020 - 14:17

Sindaco lodevole, anche se le mascherine con tessuto non tessuto non risolvono il problema della protezione. Ma il Governo che ha mezzi molto più grandi di un piccolo Comune perché non ha pensato, a inizio del blocco della Cina, di far convertire un paio di aziende, che in Italia certamente ci sono, per produrre i film microforati i filtri ai carbono attivi e stampare le mascherine a 5 strati? La cerificazione? Bastava sospenderne la necessità per i prodotti realizzati sotto la supervione dei ministeri della salute e delle attività produttive! C'è chi lavora e chi va in televisione a fare proclami. Mi ricordano Fidel Castro e Hugo Chávez che parlavano ore alla radio.

frabelli1

Sab, 28/03/2020 - 14:44

Lo stato è sempre assente quando serve, allora sono i cittadini a scavalcarlo e fare quello che lo stato non è capace di fare anche per la sua burocrazia #burocraziaUccidi.

paolo1944

Sab, 28/03/2020 - 15:05

Finalmente una persona intelligente. Dopo due mesi la popolazione ancora non riesce a trovare una mascherina, se non "all'italiana" esempio di egoismo e squallore. Dovrebbero spedirle direttamente a casa a partire dalle fasce di età più a rischio, oppure lasciarle riservate in farmacia. E questi buffoni invece ne hanno in pratica impedito l'uso per un mese e più ridicolizzandole e non facilitando l'approvvigionamento.

steacanessa

Sab, 28/03/2020 - 16:31

Il ridicolo sindaco di Bergamo, ricco trinariciuto doc, dovrebbe seguirne l’esempio invece di parlare a vanvera.

Gianca59

Sab, 28/03/2020 - 17:13

Grandissimo De Luca. La pseudo protezione civile che abbiamo ha ricicciato in Campania, questo mi viene da dire, le mascherine che la Lombardia aveva definito carta igienica. De Luca le ha definite buone per Bugs Bunny, il coniglio dalle orecchie lunghe, buone per pulircisi gli occhiali .....

oracolodidelfo

Sab, 28/03/2020 - 17:34

Il Sindaco del mio Comune l'ha già fatto tre giorni fa.

Ritratto di aresfin

aresfin

Sab, 28/03/2020 - 17:49

Dopo tre mesi di pandemia il governicchio non è stato nemmeno capace di distribuire alle famiglie le mascherine gratuitamente. Governo di incapaci totali. Ridicoli.