I cattolici lanciano l'allarme: rischio "scisma" in Germania

Il "fronte tradizionale" manifesta in Germania contro le spinte progressiste del cardinale Marx. Sullo sfondo rimane il rischio "scisma"

Il fronte cattolico tedesco si sta disunendo. A destra, per semplificare, sono certi dell'esistenza di un rischio "scisma".

La prova regina è un evento pubblico per frenare di netto le spinte riformiste della Chiesa tedesca, con tanto di presenza di mons. Carlo Maria Viganò: in Germania i cattolici non sono affatto d'accordo tra di loro. Un po' come succede in Italia da qualche anno a questa parte. Monaco è stato il teatro della manifestazione, che si è svolta due giorni fa. I conservatori non vogliono che il processo sinodale intrapreso dal cardinale Reinhard Marx e da altri vescovi progressisti modifichi tanto la prassi della gestione ecclesiastica quanto alcuni punti essenziali della dottrina. Ma la Conferenza episcopale teutonica sembra intenzionata a perseguire un disegno teologico ed organizzativo di sinistra. L'abolizione del celibato sacerdotale - su cui è intervenuto anche il papa emerito Joseph Ratzinger, che è bavarese - è solo uno degli aspetti centrali in questa vicenda.

La protesta bavarese è stata condita da un documento, che è stato pubblicato su Stilum Curiae e nel quale si può leggere quanto segue: "Chiediamo chiarezza a Papa Francesco. Egli non ignora le posizioni dei vescovi tedeschi né il loro obiettivo, che è quello di estendere alla Chiesa universale le decisioni “vincolanti” del loro “sinodo permanente”. Se egli condivide le loro deviazioni dottrinali abbia il coraggio di dirlo apertamente". Il Papa della Chiesa cattolica dovrebbe dunque chiarire la sua visione delle cose, considerando che Marx e gli altri sembrano disposti a: cambiare la dottrina sull'omosessualità, mettere in discussione il celibato sacerdotale ed istituire una forma di diaconato femminile. Poi nel testo viene lanciato un monito sul ritorno delle Chiese nazionali, con il rischio di una "separazione" da parte dei tedeschi: "Considerate le convinzioni ideologiche e le dichiarazioni pubbliche di molti vescovi tedeschi, non abbiamo dubbi a questo proposito: l’esito del percorso sinodale non può essere che la costituzione di una chiesa separata da Roma". I due anni di "concilio interno" - fanno presente i conservatori - non possono che produrre una sorta di effetto scismatico. E la creazione di una "Chiesa autocefala" può essere dietro l'angolo.

Il "fronte tradizionale" tedesco, come premesso, può contare sul sostegno dell'ex nunzio apostolico Carlo Maria Viganò. La presenza a Monaco del consacrato che nel recente passato è arrivato a domandare le dimissioni del pontefice argentino - come segnalato su Il Messaggero - non è passata inosservata. Qualche giorno fa, l'uomo che ha sollevato una vera e propria bufera in Vaticano attorno al caso McCarrick, è tornato a dire la sua, raccontando di un presunto "controllo" operato da mons. Georg Gaenswein nei confronti del papa emerito Benedetto XVI, che nel frattempo è intervenuto in maniera indiretta sulle dinamiche sinodali tedesche, mediante il libro scritto insieme al cardinal Robert Sarah. Dall'Amazzonia la partita per il futuro del cattolicesimo si sposta così in Germania, dove le correnti teologiche hanno spesso dato vita ad una dialettica senza sconti. Ora però è diverso, perché il "processo sinodale" voluto da Marx può consegnare la vittoria definitiva all'ala culturalmente guidata dal cardinale Walter Kasper. Nella alte sfere vaticane persiste più di qualche perplessità: vale la pena sottolineare come il cardinal Rainer Maria Woelki, quando si è trattato di decidere sull'organizzazione di un "sinodo interno", abbia votato contro.

Una posizione che può essere condivisa pure da altri due cardinali tedeschi: Walter Brandmueller e Gherard Ludwig Mueller, da sempre considerati conservatori. A sollevarsi, per ora, sono stati soprattutto i laici. "Scisma" rimane una parola poco pronunciabile. Si è spesso immaginato come a confutare il presupposto dell'unità potesse essere la parte destra della gerarchia ecclesiastica. Una previsione che, dando un occhio agli accadimenti tedeschi, rischia di essere ribaltata.

Commenti

Savoiardo

Lun, 20/01/2020 - 11:30

Ritratto di FraBru

FraBru

Lun, 20/01/2020 - 11:33

Ora é chiaro perché Benedetto XVI dopo il "gran dispitto" sia rimasto in Vaticano, senza uscire mai più dalle mura paoline. Fosse tornato nella natìa Baviera, lo scisma sarebbe arrivato strisciante.

amicomuffo

Lun, 20/01/2020 - 11:53

solo in Germania? Mi sembra un pò strano!

giancristi

Lun, 20/01/2020 - 11:56

La formazione di chiese autocefale, a cominciare da quella tedesca, è la soluzione migliore. Manca un papa autorevole, in grado di ispirare una linea condivisa.

Riccardo111

Lun, 20/01/2020 - 11:59

Anche in Italia i cattolici conservatori dovrebbero iniziare a pensare ad uno scisma da Bergoglio e tutta quella cerchia di riformisti che propagandano le stesse cose della sinistra fucsia.

pasquinomaicontento

Lun, 20/01/2020 - 12:28

Nun è pe' dì',ma voi, je la fareste fà a sto tizio,'na carezza a un vostro nipotino, io no...Se er viso è lo specchio dell'anima, questo, er pupo, se lo magna...

Holmert

Lun, 20/01/2020 - 12:30

Questo dimostra come avesse ragione l'arcivescovo Lefebvre, già tanti anni fa,a far data dal concilio Vaticano II voluto da detto papa buono, che rivoluzionò la liturgia e sancì la libertà religiosa, che avrebbe lasciato "a tutte le false religioni la libertà d'espressione" in uno spirito "liberale ecumenico. Ora la chiesa con Bergoglio ed il cardinale Marx(nomen omen), si spinge ancora avanti e vuole abolire il celibato sacerdotale ed istituire(per il momento), il diaconato femminile, il matrimonio gay(?), e quant'altro. Se ci sarà lo scisma e speriamo ci sia, io sto con Lefebvre. Torniamo alla messa tridentina.

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Lun, 20/01/2020 - 13:01

Scusate, forse mi sono perso qualche passaggio: ma in Germania non si erano staccati dall'osceno carrozzone già 500 anni fa?

antipifferaio

Lun, 20/01/2020 - 13:52

Cardinale Reinhard Marx...forse discendente di Karl?... Ironia a parte lo scisma si sente ovunque. Cominciando dagli Stati Uniti dove la contrarietà per l'argentino è fortissima fino alla Francia con i cattolici coalizzati contro Macron, il beniamino delle lobies che predica la fecondazione assistita e l'utero in affitto per le coppie gay. Insomma di danni ne ha già fatti parecchi Jorge Mario...

savonarola.it

Lun, 20/01/2020 - 14:11

Sarebbe ora!!!

venco

Lun, 20/01/2020 - 14:32

La Chiesa sarà distrutta dall'interno ad opera dei suo clero.

GiovannixGiornale

Lun, 20/01/2020 - 14:41

La gerarchia cattolica attuale è solo una parte della Chiesa Cattolica. La Germania, per il Tarcisio che si è perso non qualcosa, ma una montagna di roba, si spaccò internamente 500 anni fa, ma solo i luterani hanno fatto le valige. Oggi la Chiesa è nella tempesta, ma solo le sue manifestazioni superficiali rischiano qualcosa. Il resto va alla grande come non mai. Ci sono più martiri per la fede oggi, che alle origini, pur nel vergognoso silenzio del mondo. E ogni martire è una vittoria sul demonio, che può sul suo corpo, ma non sull'anima.

Ritratto di bimbo

bimbo

Lun, 20/01/2020 - 15:43

Secondo me dalla svizzera in su sono ortodossi e paradossi.. hihihihihihihihihi

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 20/01/2020 - 16:21

Che brutto grugno ha bergoglio!

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 20/01/2020 - 16:27

Il pampero sta alla chiesa come sta questo governo per l'Italia ..... la loro rovina

SeverinoCicerchia

Lun, 20/01/2020 - 16:28

@venco la chiesa è già distrutta ll'interno a messa ci van solo pochi vecchi sta in piedi per l'8xmille e per l'enorme peso politico in certi ambienti ma è uno sfascio per il semplice motivo che non serve il papa per dir ciò che dicono greta o la bonino si son resi inutili relativizzando il credo dogmatico se non sei diverso non servi, e la chiesa lo era, mantenendosi sul Vangelo e sulla famiglia così come è non ha una offerta alternativa alla filosofia turboambientalista e migrazionista quindi si esaurirà naturalmente

Marcolux

Lun, 20/01/2020 - 17:51

Ha una faccia cattiva e arcigna come pochi. Come fa ad essere cristiano?

disturbatore

Lun, 20/01/2020 - 18:15

Incredibile come in Germania il fronte protestante sia cosi´tranquillo mentre sul fronte cattolico accade di tutto . La Chiesa cattolica in Germania e´ sotto i riflettori per ogni casa che non funziona ma la ragione piu´eclatante e´la sua immagine di chiesa conservatrice , contro l´omofobia un tema ben rappresentato nei vertici dei media . Sono i media a cavalcare il malcontento , un malcontento alimentato anche da casi di corruzione e di spese pazze , come la ristrutturazione della cattedrale di Limburg che da 4/5 milioni si fini´a ca. 25 . La Chiesa tedesca e´ricca e con la sua ricchezza puo´certamente incidere sullo sviluppo delle chiesa , la domanda e´se fuori sai confini tedeschi i credenti cattolici la pensano allo stesso modo. Di certo ce´che la Germania dopo la riunificazione sembra volersi imporre su tutta l´Europa e che questo sgomitare abbia oramai raggiunto anche la religione .

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 20/01/2020 - 18:18

Solo per chi è bravo in matematica:-) Papa Furbesco:Chiesa=Dracula:Reparto trasfusioni di un ospedale

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Lun, 20/01/2020 - 18:23

Sarebbe un garn salto, quello della chiesa cattolica, se si accettasse il matrimonio dei preti e si arrivasse anche al diaconato femminile. La chiesa celibataria ha dimostrato di non saper più reggere, a fronte dei molti scandali sessuali e del fenomeno dei preti ridotti allo stato laicale, perchè hanno voluto sposarsi e metter su famiglia. Fra questi, tantissimi bravi preti che avrebbero potuto proseguire meravigliosamente il loro lavoro. Il diniego del diaconato femminile e dell'accesso al sacerdozio per le donne, è solo un residuo insito nell'ebraismo e nella misoginìa di Saulo di Tarso. Bene fa Bergoglio a cercare soluzioni praticabili a questi problemi, che non hanno nessun supporto di origine divina, ma sono originati unicamente dalla prevaricazione mullenaria dell'uomo nei confronti della donna.

MOSTARDELLIS

Lun, 20/01/2020 - 18:29

Per far capire qualcosa a BErgoglio non resta che lo scisma. Forse è quello che lui cerca, ma non si può continuare a tacere sui disastri di

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 20/01/2020 - 18:31

Fare il prete non è una attività soggetta a Partita IVA ma una partita da giocare lungo la vita a servizio della comunità e ovviamente delle persone che la compongono ... tutto il resto è carrierismo.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 20/01/2020 - 18:35

Tra una dittatura dello spirito e un regime tirannico quale dei due è più umano?

giovanni951

Lun, 20/01/2020 - 18:45

questo pampero é divisivo come mai nessun altro. Che pena....

APPARENZINGANNA

Lun, 20/01/2020 - 18:56

L'inadeguatezza e l'ambiguità dottrinali del capo non potevano che mettere a rischio l'unità della Chiesa. Procedere a zig zag come ha fatto, invece di difendere la Tradizione Cattolica, è la sua grave responsabilità.

manson

Lun, 20/01/2020 - 18:58

Che brutta faccia e che brutto sguardo di spirituale questo pampero qualunquista apostata che bacia i piedi dei maomettani non ha niente! E scisma sia riprendiamoci il Vaticano e cacciamo lui in Africa dove lo possono infilare in pentola! E facciamo presto prima che trasformi S. Pietro in moschea!

krgferr

Lun, 20/01/2020 - 19:13

A questo punto sarà interessante capire quale fra le varie realtà della galassia Cristiana in genere e Cattolica in particolare sarà la più sollecita a fare incetta di legna da ardere e pece per rallegrare le fiamme; per la (ri)accensione dei roghi non vi è problema: la brace di quelli che hanno riscaldato le piazze fino a tre secoli or sono, è tuttora vivace sotto le ceneri, tanto più che molti da allora hanno avuto cura che non si spegnessero del tutto. Saluti. Piero

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 20/01/2020 - 19:23

Immagine emblematica, bergoglio fissa l'ostensorio con aria di sfida.

Totonno58

Lun, 20/01/2020 - 19:54

Che si faccia questo scisma...da cattolico dico che mi sono rotto le...di questo salotto!

giangar

Lun, 20/01/2020 - 20:13

@SeverinoCicerchia 1628 - La Chiesa distrutta? Dice quello che dicono greta e la bonino? Non ha una offerta alternativa? Ci mancava solo che dicesse che non ha una strategia commerciale! Secondo me, lei non ha idea della ricchezza di vita e di pensiero che sostiene la Chiesa nel mondo. L'entusiasmo dei giovani, l'energia delle famiglie, la generosità dei missionari, il sangue dei martiri. Pochi vecchi? Stai tranquillo, la Chiesa non sarà distrutta. La promessa del suo Fondatore è esplicita in questo senso.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 20/01/2020 - 20:13

Per ruffianarsi gli indios si è inimicato quelli di razza ariana. Affari d'oro...

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Lun, 20/01/2020 - 20:40

Ci fu malinteso, era rischio “SISMA” no “SCISMA”

SeverinoCicerchia

Lun, 20/01/2020 - 20:57

@giangar le auguro di aver ragione, nel senso che a me non può importar di meno dico solo che l'unica ricchezza che noto è quella materiale e che dall'esterno noto una corsa all'abbandono dei valori fondanti del Vangelo per rincorrere il consenso se mi sbaglio meglio per Lei, ma non credo. ogni volta che sento questo papa rafforzo la mia convinzione che raderà al suolo la chiesa cattolica