I dieci peggiori lavori al mondo

Tra coloro che un lavoro ce l’hanno c’è chi se la passa peggio o meno peggio mentre svolge a capo chino la propria mansione

I dieci peggiori lavori al mondo

Di questi tempi è già un privilegio avercelo, un lavoro. Ma anche tra coloro che ce l’hanno c’è chi se la passa peggio o meno peggio mentre svolge a capo chino la propria mansione. Il sito Oddee ha elencato i 10 mestieri meno ambiti al mondo. Che sono sicuramente anche i più bizzarri.

All’ultimo posto si piazzano gli inseguitori di scimmie. Molto richiesti in Canada, pieno di zoo safari, questi custodi hanno il compito di assicurarsi che le scimmie non valichino i recinti. E, quando fuggono, tocca loro braccarle arrampicandosi sugli alberi, proprio come Tarzan. Al nono posto ci sono i pulitori di carcasse dalle strade. Un’attività semplice ma impietosa: togliere dall’asfalto i cadaveri degli animali investiti dalle auto. Ottavo posto: i tester della qualità del cibo per gatti. Che in parole povere significa assaggiare il mangime. Non solo: è necessario eliminare con le proprie mani eventuali resti di ossa e cartilagine per accertarsi che la pietanza sia a prova di palato felino. Settima posizione per i giudici di flatulenze. Mestiere diffuso soprattutto in Minnesota, negli Stati Uniti, consiste nel verificare il tasso di alitosi dei pazienti presso laboratori dove si producono colluttori. E certi odori devi per forza sentirli con le tue narici. Sesti i pulitori di WC portatili, equipaggiati di serbatoio e bacchetta di aspirazione per rimuovere i residui di feci e quant’altro. Nella top five i ricercatori di zanzare brasiliane, incaricati di prevenire la malaria analizzando dei veri propri tafani e dandosi in pasto alle loro zannate. Altrimenti che cavie sarebbero. Medaglia di legno per i pulitori di fognature, che trascorrono le giornate in mezzo agli escrementi umani e disumani. Sul gradino più basso del podio i raccoglisperma di animali. Devono prelevare il liquido seminale per appurarne la fertilità o effettuare inseminazioni artificiali. La medaglia d’argento va alle guardie di Buckingham Palace: stare in piedi per ore, senza poter grattarsi il naso o ribellarsi ai turisti che vogliono farsi un selfie con gli impassibili custodi della Regina, beh, bisogna proprio armarsi di pazienza.

Ma chi sta peggio di tutti è il bidello dei cinema porno: dopo che i clienti si sono goduti lo spettacolo, per lui non dovrebbe essere affatto una libidine aggirarsi tra quelle poltroncine.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti