I francesi sconfinano ancora: i gendarmi pattugliano Airole

Un'auto della gendarmerie è stata ferma per quattro ore nella piazza del Paese vicino al confine. L'ennesima ingerenza

I francesi sconfinano ancora: i gendarmi pattugliano Airole

Proprio mentre Macron e Conte provavano a ricucire i rapporti tra Italia e Francia, la Gendarmeria francese ha nuovamente sconfinato sul territorio italiano. A segnalare l'episodio avvenuto ad Airole, a pochi passi dal confine, è stato il sindaco, Fausto Molinari che ha trovato, con stupore, come sottolinea ilSecoloXIX un'auto dei gendarmi francesi nella piazza del paese. "La vettura è rimasta lì dalle 11 alle 16. A che titolo?". Poi il primo cittadino di fatto ha sottolineato tutta la sua sopresa per quello sconfinamento che finora non ha avuto alcuna spiegazione: "Non ne sapevo nulla e trovo inaudito che le forze dell’ordine francesi vengano a pattugliare il mio territorio". Molto probabilmente alcuni gendarmi avrebbero pattugliato alcuni sentieri di frontiera per bloccare alcuni migranti che provavano a passare il confine. Non è certo la prima volta e anche il sindaco di Olivetta San Michele conferma di aver trovato alcuni gendarmi la scorsa estate nei pressi del cimitero. In quel caso i gendarmi avevano parlato di un "errore" di percorso.

Non è nemmeno lontano nel tempo anche il caso di Bardonecchia quando cinque agenti delle dogane francesi fecero irruzione, lo scorso marzo, in una sala della stazione al confine tra Italia e Francia costringendo un migrante a sottoporsi al test delle urine. Insomma al confine la situazione rimane comunque tesa nonostante le strette di mano e i sorrisi di Conte e Macron. Infine su Twitter ha commentato l'episodio anche il portavoce unico dei gruppi di Camera e Senato di Forza Italia, Giorgio Mulè: "Ieri il surrogato della legione straniera che controlla i treni Sncf a Ventimiglia , oggi lo ’sbarco della Gendarmeria francese ad Airole. Matteo Salvini diglielo a Emmanuel Macron e Giuseppe Conte".