Investì una donna in A3, chiesto il processo per Diele

La Procura di Salerno chiederà al giudice per l'udienza preliminare il rinvio a giudizio dell'attore per omicidio stradale

Investì una donna in A3, chiesto il processo per Diele

Investì e uccise una donna in autostrada, la procura di Salerno chiede il rinvio a giudizio per l’attore Domenico Diele con l’accusa di omicidio stradale.

È stata depositata la richiesta che la pubblica accusa rivolgerà al giudice quando verrà celebrata l’udienza preliminare sul drammatico impatto sull'autostrada A2, l'ex Salerno-Reggio Calabria, che, nella notte tra il 23 e il 24 giugno scorso, costò la vita alla 48enne salernitana Ilaria Dilillo.

Come riporta Il Mattino, le accuse rivolte dalla magistratura salernitana all’attore romano lo vedono imputato per omicidio stradale aggravato dall’utilizzo di sostanze stupefacenti. L'elevata velocità e il mancato rispetto delle distanze minime di sicurezza sarebbero state alla base del drammatico incidente che costò la vita alla donna salernitana che viaggiava su uno scooter.

Adesso, una volta che sarà fissata la data dell’udienza preliminare, occorrerà aspettare e capire quali saranno le mosse della difesa, anche alla luce delle strategie processuali. In primo luogo la questione relativa al momento preciso in cui l'attore avrebbe assunto droga, se nei giorni precedenti all'incidente o prima di mettersi in viaggio. Lo stesso Diele, nelle ore immediatamente successive al tragico impatto, pur confermando la sua tossicodipendenza, aveva smentito di aver fatto uso di sostanze stupefacenti poco prima di mettersi al volante: "Io non sono uno che prima si è drogato e poi si è messo a guidare come un pazzo finendo per provocare una tragedia. Sono dipendente da eroina, questo sì, ma la droga non c’entra con l’incidente. Mi sono distratto con il cellulare".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti