“L’Italia? Regala i soldi…”: tutta l’ira di Al Bano per l’invasione

Al Bano Carrisi è tornato a commentare l'attualità politica del Paese con dichiarazioni destinate a far discutere in merito all'immigrazione

“L’Italia? Regala i soldi…”: tutta l’ira di Al Bano per l’invasione

Le rotte migratorie verso il nostro Paese sono tornate ad affollarsi e gli sbarchi lungo le coste nelle ultime settimane sono cresciuti notevolmente. Sono i mini-sbarchi a portare la maggior parte dei migranti in Italia, come dimostrano le oltre 700 persone che sono arrivate in Italia nelle ultime 24 ore. Una processione di barchini senza fine, che con il miglioramento delle condizioni meteomarine proseguirà anche nelle prossime settimane, causando non pochi problemi alla gestione dei migranti. A dire la sua sull'argomento è intervenuto in queste ore anche Al Bano Carrisi, che ha criticato la narrazione politica dell'accoglienza indiscriminata, che illude i migranti di trovare in Italia il loro El dorado.

Il cantante di Cellino San Marco non è nuovo a commenti politici e anche stavolta ha voluto esprimere il suo personale parere sulla nuova emergenza che l'Italia si appresta a vivere con la ripresa degli sbarchi nelle coste meridionali del Paese, in particolare a Lampedusa, in Sicilia e in Calabria. Senza considerare i barchini che continuano ad arrivare in Sardegna, sulla cost sud-occidentale, e la rotta balcanica, altrettanto frequentata nei mesi estivi. "L'Italia ormai passa per la nazione che regala i soldi a chi arriva, basterebbe fare come la Germania, l'Austria e nel resto del mondo: se hai il Visto passi, sennò non passi", ha commentato Al Bano. Un parere semplice e lineare, condiviso da moltissimi italiani.

L'idea di Enrico Letta di accogliere i migranti perché nel nostro Paese c'è carenza di manodopera non è condivisa dal mondo reale, che invece è rappresentato da Al Bano, uno dei più grandi artisti contemporanei e rappresentanti della musica italiana all'estero. Il cantante di Cellino San Marco è l'espressione del pensiero popolare e infatti, durante la sua intervista all'Adnkronos, ha proseguito: "Ormai il passaparola in Africa è arrivato dappertutto. L'Italia passa per la nazione dove tutto è possibile. Bisogna fermare questa gente prima che arrivi, lo dico anche per loro, perché pur di venire qui rischiano la vita".

Il riferimento di Al Bano è ai naufragi che si susseguono nel Mediterraneo, dove ogni giorno decine di imbarcazioni, spesso cariche oltre il pensabile e non adeguate a certe traversate, non raggiungono le coste opposte. Una tragedia enorme, alla quale si aggiunge quella di chi ha la fortuna di arrivare in Italia ma qui non trova quanto promesso. In tanti sperano di svoltare la loro vita quando tentano la fortuna per raggiungere il nostro Paese, dove spesso si trovano a vivere di espedienti a causa dell'accoglienza indiscriminata.