Lago Maggiore, continuano le ricerche del disperso caduto dal traghetto

Si tratta di un uomo di 82 anni. Secondo gli investigatori si potrebbe trattare di un tentato suicidio

Lago Maggiore, continuano le ricerche del disperso caduto dal traghetto

Sono riprese, questa mattina all'alba, le ricerche dell’uomo disperso nelle acque del lago Maggiore antistanti il comune di Laveno Mombello, un Comune in provincia di Varese. Sul posto stanno operando gli specialisti del soccorso acquatico dei vigili del fuoco insieme ai sommozzatori dei vigili del fuoco di Trento con la ricerca strumentale. I subacquei sono intervenuti con un sottomarino a comando remoto scandagliando i fondali del golfo.

Ad essere caduto da un traghetto che stava navigando nel golfo è un uomo di 82 anni. Quando gli altri passeggeri hanno visto cadere dall'imbarcazione l'anziano, hanno subito dato l'allarme. A quel punto il personale di bordo ha attivato le procedure di emergenza e fermato il mezzo, in attesa dei soccorritori. Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco di Varese, gli specialisti del soccorso acquatico con un battello pneumatico, un elicottero del reparto volo Lombardia ed i sommozzatori.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Varesenews, per gli investigatori potrebbe trattarsi di un tentativo di suicidio. L'uomo, infatti, si sarebbe allontanato dalla propria abitazione di Verbania, dove vive con la moglie, dopo aver lasciato un messaggio (un altro biglietto sarebbe stato trovato sul cruscotto della sua auto, secondo quanto riportato da Varesenews). Poi, dopo una notte passata fuori casa, sarebbe salito sul traghetto con la sua automobile. Infine il tuffo nelle acque del lago Maggiore.

Commenti