Latina, stava tagliando l'erba del prato e muore per choc anafilattico

Stava sistemando una proprietà vicino la via Appia quando ha iniziato ad avere difficoltà respiratorie, poco dopo le 9:30 della giornata di ieri quando è stato trasportato immediatamente in ospedale

Latina, stava tagliando l'erba del prato e muore per choc anafilattico

Un pensionato di 74 anni stava tagliando l'erba all'interno di una sua proprietà in provincia di Latina quando ha iniziato ad avere una gravissima crisi respiratoria. L'uomo si trovava in zona Monte San Biagio, poco dopo le 9:30. Stava lavorando in un casale quando ha iniziato a boccheggiare, sintomo di un grave choc anafilattico e quindi la chiamata al pronto soccorso. L'ambulanza lo ha trasportato in codice rosso all'interno dell'ospedale di Terracina dove è stato assistito dai medici che sono riusciti a stabilizzare le sue condizioni ma purtroppo dopo poco è deceduto.

Ora è stata predisposta l'autopsia sulla salma del 74enne, l'Autorità Giudiziaria ha infatti richiesto la disposizione della stessa per poter effettuare ulteriori esami e capire bene cosa sia successo e se eventualmente ci siano stati errori medici nell'intervento. Oltretutto, riferisce Il Messaggero, si vuole capire bene cosa sia successo poiché la morte dell'anziano potrebbe essere stata causata o da una puntura di un insetto o semplicemente da un attacco d'asma scaturito dal taglio delle piante. Anche un semplice malore potrebbe aver stroncato la vita dell'anziano. L'incidente è avvenuto nei pressi di Terracina, città molto nota per le sue spiagge. In questo periodo dell'anno la prevenzione verso forme di allergia è molto importante, specialmente se si lavora a stretto contatto con piante e insetti che potrebbero essere potenzialmente letali.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti