L'avvocato Ferretti querela Conte e Speranza: "Responsabili epidemia"

Giampaolo Giorgio Berni Ferretti, avvocato e consigliere comunale a Milano per Forza Italia, contro il premier e il ministro delle Salute: presentata querela per "delitto di epidemia"

Quali sono le responsabilità del governo in questa epidemia, anzi pandemia di coronavirus? E, innanzitutto, il presidente del Consiglio e il ministro della Salute, nella persone di Roberto Speranza, hanno colpe? Interrogativi ai quali Giampaolo Giorgio Berni Ferretti, avvocato e consigliere comunale del Municipio Uno di Milano per Forza Italia, avanza la sua risposta: sì. E infatti ha presentato ufficialmente una denuncia – alla Procura della Repubblica meneghina – proprio una denuncia-querela contro Giuseppe Conte e il titolare del dicastero della Salute.

Ferretti lo fa chiedendo alla Procura di Milano di accertare eventuali responsabilità del ministro della Salute e dell'inquilino di Palazzo per l'epidemia di coronavirus nel nostro Paese. Il legale nell'atto fa riferimento all'articolo 438 del codice penale – "Chiunque cagiona un'epidemia mediante la diffusione di germi patogeni è punito con l'ergastolo" – e anche ad altre norme giuridiche che prevedono pene meno severe se il fatto è commesso a titolo colposo. L'avvocato Ferretti, dunque, riporta gli elementi costitutivi del reato secondo la giurisprudenza italiana: rapidità della diffusione, diffusibilità a un numero indeterminato e notevole di persone, ampia estensione territoriale e diffusione del male.

A sostegno della denuncia-querela, l'azzurro riporta quelle che sono le dichiarazioni rilasciate agli organi di stampa da parte Walter Ricciardi, membro del Consiglio esecutivo dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo il quale "paghiamo il fatto di non aver messo in quarantena da subito gli sbarcati dalla Cina. Abbiamo chiuso i voli una decisione che non ha base scientifica, e questo non ci ha permesso di tracciare gli arrivi, perché a quel punto si è potuto fare scalo e arrivare da altre località". E ancora: "Singifica che non si sono messe in campo le pratiche adatte, oltre al fatto che il virus è molto contagioso".

Nella conclusione dell'atto, Ferretti chiede alla Procura di Milano di "disporre gli opportuni accertamenti in ordine ai fatti così esposti, valutando gli eventuali profili d'illiceità penale degli stessi e, nel caso, individuare i possibili soggetti responsabili che parrebbero essere Il Ministero della Salute e il Presidente del Consiglio dei ministri al fine di procedere nei loro confronti". Infine, si legge anche: "Con il presente esposto si intende inoltre formulare denuncia-querela, sempre in relazione ai fatti sovra descritti, nell'ipotesi in cui dagli accertamenti svolti dalle Autorità competenti dovessero emergere fattispecie di reato per i quali la legge richiede la procedibilità a querela di parte".

Ora la parola passa alla Procura, che dovrà stabilire se procedere o meno contro Conte e Speranza.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Italianocattolico2

Mer, 08/04/2020 - 20:01

Egregio Avvocato, se le serve una adesione per fare una causa civile siamo in molti pronti ad unirci a Lei. Purtroppo ha dimenticato due fattori : il primo è quello di inserire nella denuncia i sindaci di Milano, Bergamo e Brescia per il loro sostegno alla violazione delle norme di distanza sociale ed il secondo è che, trattandosi di Milano, la magistratura non andrà mai contro il PD e lo ha già ampiamente dimostrato in passato, a partire da Mani Pulite. Tutti corrotti, salvo quelli di sinistra....!!

Ritratto di rr

rr

Mer, 08/04/2020 - 20:09

Purtroppo in Italia non c'è il "diritto di rivalsa". Mi denunci per un reato da ergastolo? Benissimo... ma se risulto innocente all'ergastolo ci finisci tu. Sono sicuro che questi personaggi sparirebbero in un millisecondo.

CARLOBERGAMO50

Gio, 09/04/2020 - 10:16

Un plauso smisurato all' Avvocato Ferretti, se ben ricordo anche l' Avvocato Taormina ha parlato per di una denuncia nei confronti del P.d.C. Conte e del ministro della Salute Speranza, per aver commesso dei reati previsti dall' articolo 438 del Codice Penale. Dobbiamo sottoscrivere subito una denuncia in massa con l' appoggio di questi Avvocati nei confronti di questo Governo, ma aggiungiamo ai colpevoli di genoicidio di massa anche il bibitaro del S. Paolo tale Di Maio Ministro degli Esteri che consigliava ad alcune Industrie della Val Seriana che per fare rientrare i propri dipendenti dalla Cina, di farli ritornare in Italia non con voli diretti, in quanto cancellati ma con voli con destinazioni Europe e poi con voli tipo Francoforte Milano.

CARLOBERGAMO50

Gio, 09/04/2020 - 10:19

Suggerisco inoltre che per mettere il cappio a tale governo, basterebbe una class action di massa e gli Italiani tutti intelligenti, aderirebbero. Il famoso motto "Finche' c'e' vita c'e' speranza va cambia finche non c' e' vita non c' e' Speranza

dredd

Gio, 09/04/2020 - 10:22

Bravo iniziativa encomiabile anche se temo che non avrà seguito dato che non c’è di mezzo Salvini

Epietro

Gio, 09/04/2020 - 10:29

Poveri noi! Ma quale causa, sono degli abusivi e dei poveretti che non vogliono mollare l'osso e non si vergognano di niente e di nessuno.

Ritratto di Gio47

Gio47

Gio, 09/04/2020 - 10:32

Sto ancora aspettando una mascherina, anche io aderisco, credo non sia solo cosa di Milano ma tutta Italia.

Ritratto di ierofante

ierofante

Gio, 09/04/2020 - 10:34

Ma il coronavirus, oltre ai polmoni, può infettare anche il cervello?

CARLOBERGAMO50

Gio, 09/04/2020 - 16:52

mi correggo "FINCHE' C' E' VITA NON C' E' SPERANZA" magari