Lecce, due pusher arrestati al "Guendalina"

I due stavano spacciando ecstasy e cocaina. Al momento nessuna connessione con la tragedia

Lecce, due pusher arrestati al "Guendalina"

La stessa notte in cui al "Guendalina" ha perso la vita Lorenzo Toma, i carabinieri hanno arrestato in flagranza due pusher.

Il primo è un giovane di 21 anni della provincia di Bari, con precedenti specifici, sorpreso mentre spacciava. Perquisito, è stato trovato in possesso di cinque involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo "mdma" più nota come ecstasy, per circa due grammi, e cinque involucri contenenti 1,5 grammi di cocaina, oltre ad una decina di grammi di hascisc. Il 21enne è stato bloccato dopo che aveva cercato di divincolarsi, opponendo resistenza ai carabinieri.

La seconda persona arrestata è un 24enne della provincia di Brindisi, sorpreso mentre cedeva cocaina ad un giovane. È stato trovato in possesso di una dose di cocaina ed una dose di ecstasy. Nel corso dell'identificazione ha fornito false generalità ed è stato denunciato per questo reato; ora è agli arresti domiciliari. Al momento gli inquirenti escludono qualsiasi connessione tra gli arresti e la tragedia del 19enne Lorenzo Toma.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti