Cerca di adescare le bambine: il magrebino va in libertà vigilata

Reo di aver cercato di adescare delle minorenni e di aver aggredito gli agenti di polizia, arrivando anche a tentare di sfilare una pistola, il 52enne magrebino è finito in una comunità terapeutica di Matera

È stato sottoposto alla misura cautelare della libertà vigilata il cittadino straniero accusato di avere avvicinato alcune ragazzine e tentato di abusare sessualmente di loro. Il pericoloso soggetto, più volte fermato dalle autorità locali, è noto anche per essersi spesso rivoltato contro i rappresentanti delle forze dell'ordine intervenute per impedirgli di proseguire con i suoi comportamenti molesti. Invece di finire dietro le sbarre del carcere, per lui si sono aperte le porte di una comunità.

Protagonista in negativo della vicenda un marocchino di 52 anni da tempo residente nel comune italiano di Sannicola, in provincia di Lecce. L'extracomunitario, secondo quanto riferito dai quotidiani locali che hanno riportato la notizia, aveva preso la squallida abitudine di seguire giovani ragazze minorenni, se non quando addirittura bambine, e tentare di adescarle, così da convincerle ad avere con lui dei rapporti sessuali. Tanti i casi di tentate violenze segnalati alle autorità locali, che hanno portato carabinieri ed agenti di polizia ad intervenire in più di un'occasione in difesa delle giovani vittime. Oltre a molestare le minorenni, il magrebino ha spesso avuto atteggiamenti violenti nei confronti degli uomini in divisa.

Durante uno dei controlli effettuati sul 52enne, infatti, quest'ultimo non aveva esitato ad aggredire gli agenti del commissariato di Gallipoli, prendendoli a calci ed a pugni. Non solo. In preda alla furia e deciso ad opporsi alle verifiche, il magrebino aveva addirittura cercato di estrarre la pistola d'ordinanza dalla fondina di un poliziotto, senza fortunatamente riuscirci. In quella circostanza, gli agenti avevano dovuto lottare strenuamente per riuscire a trattenerlo, dato che il soggetto aveva seguitato ad agitarsi.

Le intemperanze del nordafricano così come i suoi atteggiamenti molesti nei confronti delle ragazzine della zona non si sono tuttavia tradotti nella misura cautelare della detenzione in carcere. Stando alle ultime notizie riportate, infatti, in questi ultimi giorni il soggetto è stato messo in libertà vigilata.

La misura, disposta a scopo precauzionale proprio a causa dei numerosi episodi segnalati, è stata notificata e resa effettiva dagli agenti di polizia di Gallipoli e dai carabinieri della stazione di Sannicola. Scortato dagli uomini della polizia giudiziaria, il 52enne è stato quindi accompagnato presso una comunità terapeutica di Matera, dove dovrà restare per circa un anno, periodo di tempo pari alla durata del provvedimento di libertà vigilata emesso nei suoi confronti.

Commenti

aldoroma

Dom, 22/12/2019 - 14:50

Sempre le solite risorse.... Complimenti

Una-mattina-mi-...

Dom, 22/12/2019 - 15:42

SOLITO IMPUNIT0 CON PENA RIDICOLA E MANTENIMENTO AD UFO

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 22/12/2019 - 16:56

In "comunità terapeutica" ma per poco, mi raccomando, potremmo essere accusati di rassismo.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Dom, 22/12/2019 - 17:17

Picchiatelo con i flabelli di piume, ma occhio a non procurargli l'allergia...

Ritratto di Lucio Flaiano

Lucio Flaiano

Dom, 22/12/2019 - 17:21

Giustizia democratica la trionferà, anzi la trionferinsciallah.

DRAGONI

Dom, 22/12/2019 - 17:27

QUANDO SI METTERA' MANO SERIAMENTE PER RIMPATRIRE MANU MILITARE QUESTI DELINQUENTI

Ritratto di babbone

babbone

Dom, 22/12/2019 - 18:00

imp...to in pubblica piazza.

edo1969

Dom, 22/12/2019 - 18:18

be’ che c’è di male Leonida55 con Fabrizio Boschi lo fa tutte le domeniche all’uscita della messa, si mette l’impermeabile, un sacchetto di caremelle e le punta - e quando gli va bene le portano a casa poi pero’ si addormenta e quelle ridono e gli rubano pure le caramele

antonomasia

Dom, 22/12/2019 - 18:22

MA è POSSIBILE CHE NON SI RIESCA A TROVARE UNA CELLA PER QUESTI GRANDISSIMI FIGLI DI PU ANA ,IN ALTERNATIVA UNA MACINA AL COLLO E BUON BAGNO

antonomasia

Dom, 22/12/2019 - 18:24

VITO E ALLOGGIO """" NON PREOCCUPATEVI"" LO PAGHIAMO NOI

edo1969

Dom, 22/12/2019 - 18:35

Non era un vero magrebino ma Leonida55 vestito da magrebino, la dentiera nuova l’ha mandato fuori di testa si fa bello si crede di nuovo teen-eger e ci ha provato con le bambine

fabiano199916

Dom, 22/12/2019 - 18:43

Vedessi un soggetto del genere di fianco a mia figlia, state sicuri che me li faccio 12 anni

Ritratto di SAGITT33

SAGITT33

Dom, 22/12/2019 - 19:02

Costa molto riportarlo, accompagnato, al suu paese?

RolfSteiner

Dom, 22/12/2019 - 19:03

Abbisogna di un percorso di recupero. 20 di lavori forzati fino al subentro dell'andropausa.

pinco.grifo

Dom, 22/12/2019 - 19:16

Cari siciliani, i mafiosi criminali hanno permesso a marocchini ed africani di ogni risma di venire in italia. Hanno tradito gli italiani, sono dei comunisti. Ricordatevelo quando andrete a votare. E voi giornalisti che non denuciate questo schifo siete comici. Un giorno i vostri figli vi malediranno.

routier

Dom, 22/12/2019 - 19:18

..."il 52enne magrebino è finito in una comunità terapeutica di Matera". Dalla quale, suppongo, se ne andrà a proprio comodo, quando gli parrà, per ricominciare d'accapo l'opera di "educazione sessuale" sui minori. Poi, come non succede nelle favole, tutti vissero infelici e scontenti!

Ritratto di iovotosalvini

iovotosalvini

Dom, 22/12/2019 - 19:27

Dovremmo metterlo al muro

Ritratto di iovotosalvini

iovotosalvini

Dom, 22/12/2019 - 19:31

Troveranno prima o poi un genitore che, prima di consegnarli allo stato, gli faranno una bella cerimonia. Okkio x okkio dente x dente

Ritratto di Acquachiara

Acquachiara

Dom, 22/12/2019 - 21:03

Sarebbe stato più educativo il carcere, in cella comune a farsi rieducare per bene dai compagni. In comunità i sermoncini, in cella... gli avrebbero spappolato i testicoli, come usa in quei casi senza che nessuno abbia da ridire.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 23/12/2019 - 08:23

in galera? mica è italiani..qualche avvocato d'ufficio avra' tirato fuori la storiella delle guerre,fame e pestilenze nei loro paesi..e gia'..risaputi in marrocco!!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 23/12/2019 - 11:23

premesso che è la sua consuetudine(vedi muhammad ed aisha)..come mai le toghe non lo hanno rispedito nel suo paesello??