Licola, maxi rissa tra extracomunitari: incendiati auto e motorino

Ieri pomeriggio a Licola Mare è scoppiata una violenta rissa tra extracomunitari durante la quale sono stati incendiati un’auto ed un motorino. Le alte fiamme hanno lambito alcuni palazzi

Licola, maxi rissa tra extracomunitari: incendiati auto e motorino

Terrore nel primo pomeriggio di ieri a Licola Mare, comune in provincia di Napoli. Come riporta Il Mattino, intorno alle 14 in via Tagliafuco si è scatenata violentissima rissa, scoppiata per motivi ancora da chiarire, che ha coinvolto diversi extracomunitari.

Gli stranieri non si sono limitati a scontrarsi tra loro ma, in preda alla più totale follia, hanno dato fuoco ad un motorino e ad un’auto creando un serio pericolo anche per i residenti di alcuni palazzi situati nella strada.

“C’è stata prima una rissa tra extracomunitari ma non sappiamo il motivo” ha raccontato Manuela Iacoletti, una residente. La donna ha inoltre aggiunto che gli immigrati “poi, hanno incendiato un motorino e un auto con le fiamme che hanno lambito i nostri palazzi arrivando le fiamme al terzo piano. Abbiamo avuto paura per la nostra incolumità”.

L’allarme è scattato immediatamente con diverse segnalazioni ai vigili del fuoco. Molti residenti, nell’attesa dell’arrivo dei pompieri, hanno iniziato a spegnere l’incendio utilizzando secchi e pompe. Un intervento coraggio ed utile, questo, completato dall’azione dei vigili che, in breve tempo, sono riusciti a domare il fuoco.

Gli extracomunitari protagonisti della rissa si sono invece allontanati facendo perdere le loro tracce. “Non è la prima volta che accadono risse del genere, c’è bisogno di maggior prevenzione e presenza di forze dell’ordine” ha affermato Umberto Mercurio di Licola Mare Pulito.

Commenti