La Lifeline dà ragione a Salvini: "L'Italia lasciata sola"

La portavoce di Mission Lifeline contro Salvini: "Ha detto che abbiamo violato le leggi, il che non è vero, e lui non ne ha le prove". Ma poi ammette: "Italia lasciata sola"

La Lifeline dà ragione a Salvini: "L'Italia lasciata sola"

Alla fine devono ammetterlo pure loro: "L'Italia è stata lasciata sola nell'emergenza immigrazione". Firmato: Mission Lifeline.

Durante una conferenza stampa a Berlino, il portavoce della Ong che per giorni è stata al centro di un lungo scontro diplomatico internazionale, infatti, ha riconosciuto le difficoltà del Belpaese nella gestione dell'ondata migratoria. "Dispiacciono le parole di Salvini - ha attaccato la portavoce - le accuse che ci ha rivolto ci hanno scioccato". E ancora: "Salvini ha detto che abbiamo violato le leggi, il che non è vero, e lui non ne ha le prove" e "si è espresso in modo sprezzante nei confronti delle persone che avevamo a bordo, parlando di 'carne umana'". La portavoce di Lifeline, poi, come riporta l'Ansa, ha però aggiunto: "L'Italia è stata lasciata molto sola in questi anni nell'emergenza immigrazione. Ed è chiaro che non possa affrontare da sola il peso dell'emergenza".

A finire nel mirino della Lifeline, ora sotto indagine a Malta per aver disobbedito alle indicazioni della Guardia costiera italiana e di La Valletta, è la Germania di Angela Merkel. La stessa che si è rifiutata di accogliere la sua quota di immigrati. "Anche perché - ha detto la portavoce - la Germania è fortemente responsabile del fatto che l'Italia sia stata lasciata sola. Non è possibile da un lato bloccare la soluzione europea, come ad esempio sul sistema di Dublino, e dall'altro venire meno alla cooperazione e rifiutare la solidarietà".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti