Ira degli italiani in fila per lavorare nei campi: "Ma il governo vuole i migranti"

Sono sempre di più gli italiani che cercano opportunità di lavoro nel mondo agricolo per scampare al disastro occupazionale scatenato dal Covid, ma il mercato è già saturo. La denuncia degli imprenditori del Lazio: "Non manca la manodopera, ma i soldi per pagarla"

"Non posso rimanere fermo per un anno, mi devo reinventare". Luca, nome di fantasia, ha 25 anni ed è un lavoratore del mondo dello spettacolo. La crisi economica scatenata dalla pandemia, per lui, ha significato una cosa soltanto: la fame. E così adesso si deve rimboccare le maniche. L'idea su come fare a galleggiare in attesa di tempi migliori gli è venuta d'istinto, osservando ciò che aveva attorno: ettari e ettari di coltivazioni che si estendono a perdita d'occhio. Nell'Agro Pontino la terra si lavora da generazioni. E così anche lui ha provato a cercare nei campi un'opportunità, almeno temporanea.

"Ho provato a sentire alcune aziende agricole della zona - racconta - ma mi hanno detto di mettermi in fila perché le richieste sono tantissime". È per questo che ha il dente avvelenato con il governo. La sanatoria dei circa 600mila migranti, inserita nel cosiddetto "decreto rilancio", proprio non gli va giù: "Con tutta la gente che annaspa per portare a casa qualche soldo, non se ne sentiva davvero il bisogno", dice. Quello di Luca non è un caso isolato, secondo i dati raccolti all'inizio di aprile da Confagricoltura, delle 17mila domande arrivate sulla piattaforma di Agrijob, circa 12mila sono di italiani. Lo sa bene Antonello Di Girolamo, 56 anni, responsabile delle vendite di una cooperativa di Sabaudia che immette sul mercato 10milioni di quintali di frutta e verdura l'anno. "Nelle ultime settimane c'è un gran viavai di italiani che si candidano per lavorare, se ne è appena andata una donna che lavorava come colf, ora non sa più come fare ad andare avanti", ci spiega. "Con la crisi portata dal coronavirus c'è stato un ritorno alla terra, mentre prima gli italiani disposti a sporcarsi le mani nei campi erano pochissimi, adesso - assicura - il trend si è invertito". "In questo momento, immettere nuova gente sul mercato non ha senso, ci aiutassero piuttosto a pagare gli stipendi dei lavoratori che abbiamo già".

È la stessa versione che ci dà Roberto Lisi, titolare di un'azienda agricola della provincia di Latina. "Manodopera? Il problema non è reperirla, ma pagarla, questa sanatoria è solo propaganda", commenta. La storia della frutta e della verdura che viene lasciata marcire nei campi perché non ci sono abbastanza braccia per raccoglierla, secondo l'imprenditore, è una "fandonia". "Ho buttato quintali di fragole e zucchine, è vero, ma solo perché non potevo permettermi di raccoglierle". "La concorrenza dei mercati esteri ci sta rovinando, i prezzi sono crollati al punto che a volte non conviene neppure pagare i braccianti per raccogliere frutta e verdura". Il risultato? Debiti su debiti. "Al posto della sanatoria servono soldi, liquidità e meno burocrazia". I migranti che rientrano nella sanatoria promossa dal ministro dell'Agricoltura, Teresa Bellanova, lui, non sarebbe neppure disposto ad assumerli. "Non è questione di razzismo - gli fa eco Di Girolamo - ma quella è manodopera non qualificata, non saprebbero distinguere una melanzana da una zucchina, e con sei mesi di permesso di soggiorno non farebbero neppure in tempo a imparare il mestiere". La maxi-sanatoria voluta dalla Bellanova, ne è certo, non servirà a dare una spallata al caporalato come raccontano i giallorossi.

"Il risultato - ragiona Lisi - sarà un aumento della criminalità, perché questa è gente che sbarca in Sicilia e poi va al Nord a spacciare". "Finiranno - aggiunge - per alimentare sfruttamento e lavoro nero". La questione tiene banco anche nelle comunità di stranieri regolari che risiedono nella piana di Fondi. Gente come Sing, indiano sulla cinquantina che lavora come magazziniere in una cooperativa agricola. È uno che ha lottato per stabilizzarsi e integrarsi. Non gli piacciono le scorciatoie. "Ci sono tanti migranti regolari che dopo anni di sacrifici ora stanno a spasso, sarebbe giusto dare la precedenza a loro". Eppure, a sentire la titolare del dicastero dell'Agricoltura, l'intesa sulla sanatoria rappresenterebbe il raggiungimento di un traguardo eccezionale. Tanta è stata la soddisfazione che si è persino commossa: "Da oggi gli invisibili saranno meno invisibili". Non ci stanno gli imprenditori pontini: "Sono lacrime di coccodrillo - attacca una donna - i veri invisibili siamo noi, io sto ancora aspettando i 600 euro dell'Inps". E ancora: "Venisse nei campi a vedere come siamo ridotti, non riusciamo neppure a pagare i fornitori di concimi e fitosanitari, allora sì che si commuoverebbe".

La verità, secondo Sara Kelany, consulente sulle questioni agricole per Fratelli d'Italia al Senato, è un'altra. "Il pallino della regolarizzazione dei clandestini è una costante della sinistra, così facendo sono riusciti a far rientrare dalla finestra quello che era uscito dalla porta", denuncia. E a farne le spese sono le vittime collaterali della pandemia. "In questo momento storico - chiarisce - c'è richiesta di lavoro sia da parte degli italiani che degli immigrati regolari, la disoccupazione è aumentata per tutti". "Il settore agricolo, proprio per le sue caratteristiche stagionali, è visto come un modo per superare questo momento di incertezza". La Kelany è indignata: "La ricerca di manodopera nel mondo agricolo è solo un pretesto vigliacco, invece di pensare alle questioni ideologiche, la Bellanova facesse gli interessi dei lavoratori".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

igiulp

Ven, 15/05/2020 - 18:53

Avanti con la distruzione del paese.

Giorgio5819

Ven, 15/05/2020 - 18:53

E' la conferma dello squallido progetto della sinistra... la conferma dell'ideologia della menzogna tipica del mondo comunista, la conferma della spocchia di questi governanti MAI ELETTI.

altair1956

Ven, 15/05/2020 - 18:55

Ringraziate i cattocomunisti per come hanno conciato l'Italia. Manco la seconda guerra mondiale aveva prodotto un tal numero disoccupati e gente senza avvenire.

jaguar

Ven, 15/05/2020 - 18:58

I migranti sono un business, gli italiani no.

killkoms

Ven, 15/05/2020 - 18:58

Sanatoria sbagliata in un momento ancora più sbagliato!

Ritratto di Trinky

Trinky

Ven, 15/05/2020 - 18:59

Cosa ne pensano quelli di sinistra che bazzicano su questo forum? Nahum batti un colpo..........

vocepopolare

Ven, 15/05/2020 - 19:08

un altro pastisciaccio dell'armata brancaleone .... prima di tutto il caporalato non si fermerà MAI e poi che centinaia di migliaia di italiani ridotti alla fame da covid19 & armata brancaleone avrebbero chiesto lavoro nei campi. Del resto gli imprenditori agricoli lo dicevano da tempo che non servivano sanatorie ; e pensare che la bellanova ha pianto, si è commossa perchè l'avevano accontenta ,intimoriti dalle minacce di dimissioni; cosa farà quando i "suoi" sanati non troveranno spazio nell'agricoltura o altrove dopo il passaggio del ciclone covid? Piangerà quando saprà che sono aumentati gli spacciatori ,gli aggressori ,gli stupratori sanati ? ma come si fa a prendere tali decisioni in un momento in cui si prospettano milioni di posti di lavoro persi?

Happy1937

Ven, 15/05/2020 - 19:09

Si sa che un Governo di sciagurati e la piagnona Ministro dell'Agricoltura prediligono i clandestini e se ne fregano altissimamente degli italiani in stato di necessità. Quando gli italiani potranno andare alle Urne, saranno loro a dover andare a raccogliere i pomodori , se pure saranno capaci di fare almeno quello.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 15/05/2020 - 19:09

a giorni esce la nuova serie tv "lacrime e migranti" regia di Bellanova, la serie tratta la disoccupazione degli italiani discriminati dalla ex sindacalista comunista.

bernardo47

Ven, 15/05/2020 - 19:09

non avere voluto prima interpellare, per non disturbarli, il milioncino circa che percepisce redditi di nullafacenza a sbafo, da 780 euro mensili, pagati con le nostre tasse, per lasciarli stare sul divano.....e' imperdonabile cara bellanova e caro renzi bellousato e rottamato!

ex d.c.

Ven, 15/05/2020 - 19:09

Un'assurdità. Invece del reddito gratuito dovrebbero dare lavoro sarebbe più dignitoso anche per chi lo riceve. È più giusto per chi paga. Cioè tutti noi

WSINGSING

Ven, 15/05/2020 - 19:10

A questo punto speriamo che gli imprenditori agricoli diano lavoro con preferenza agli Italiani.

Ilsabbatico

Ven, 15/05/2020 - 19:10

"non manca la manodopera ma i soldi per pagarla" .... bellissima frase che conferma quanto questo governo prende decisioni non per bisogno ma per ideologie....io se fossi nella maggioranza di governo mi vergognerei come non mai di fronte al popolo italiano. Altro che piangere ....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 15/05/2020 - 19:13

se gli italiani disoccupati sono ultimi in classifica, vuol dire che non ci stimiamo, che non siamo considerati meglio degli africani. è questo che vogliono i babbei comunisti grulli! sarebbe come se un padre di famiglia preferisca dare il suo amore a un africano, facendo soffrire i suoi figli naturali :-) anzi, i suoi figli naturali non li considera proprio!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 15/05/2020 - 19:19

I parte COSA HA DETTO BOBO MARONI DI QUESTA SANATORIA (che l'ha letta e se ne intende) PAROLE DI BOBO MARONI "Che bella sanatoria, tale e quale alla mia I passaggi fondamentali della nuova sanatoria sono un copiaincolla del decreto 2009 del Governo Berlusconi. C'è in più una “sanatoria a tempo” per i clandestini senza lavoro. Comunque fu una cosa buona, perché 700 mila clandestini diventarono italiani...Anzi no, il decreto Rilancio aggiunge (giustamente) altri reati che noi non avevamo previsto: quelli inerenti gli stupefacenti. E in più ci mette un’altra clausola: sono esclusi i cittadini stranieri che comunque siano considerati una minaccia per l’ordine pubblico o la sicurezza dello Stato. Noi non ci avevamo pensato...segue

cgf

Ven, 15/05/2020 - 19:20

hanno appena aumentato dell'1% la popolazione italiana, tenuto conto che il debito/PIL tiene conto… ennesimo trucco contabile che non risolve il problema, semmai lo aggrava perché questi vorranno essere seguiti dal punto di vista sanitario, previdenziale, volere la paghetta altrimenti l'alternativa è, anche nel caso che ricevano a loro insindacabile giudizio troppo poco, delinquere. Altri soldi che lo Stato è costretto a spendere senza poter rimandare… VOGLIAMO LA CASALINGA DI VOGHERA AL GOVERNO

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 15/05/2020 - 19:21

@jaguar e @killkoms - ben detto, lo penso anch'io.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 15/05/2020 - 19:23

II parte...Lamorgese sì. Brava Ministra, meriti un applauso! Il decreto Rilancio fa dunque un sostanziale copia incolla con quello che aveva scritto il centrodestra al governo nel 2009. Come è possibile contestarlo, quindi? Semmai dovremmo chiedere le royalties sul testo… e chi ha detto “Abbiamo fatto qualcosa di ben più importante e ben più civile di una semplice sanatoria. Abbiamo restituito la dignità di lavoro agli immigrati che hanno un posto regolare”.... Bellanova? No, Fini per la Sanatoria del 2009. *TESTO COMPLETO SU HUFFINGTON POST...PS gli immigrati sanati sono già sui campi e le zucchine e le melanzane le distinguono...il lavoro lo conoscono... vedremo quanti italiani... ci andranno e resisteranno.

leopard73

Ven, 15/05/2020 - 19:29

Assurdo come questo governo sia assurdamente tenuto in mano ad un Pinco pallino komunista!!!

Nick2

Ven, 15/05/2020 - 19:30

Siete semplicemente ridicoli!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 15/05/2020 - 19:33

sono anni che bisognava spingere gli italiani a occupare posti che non fanno piacere, adesso li stanno prendendo gli arabi, gli africani, islamici, poi, se vi lamentate che non si lavora....

Franco40

Ven, 15/05/2020 - 19:41

Poi si dice che alcuni Paesi UE non accettano di dar soldi all'Italia in quanto qui da noi si preferisce stare sul divano e percepire il RdC, mentre cerchiamo stranieri per lavori difficoltosi. I ns politici non hanno ancora capito che la gente italiana VUOLE lavorare per non morir di fame e stanno facendo di tutto, anche con lacrime, per convincerci che manca la nostra manodopera.

lomi

Ven, 15/05/2020 - 19:43

Ma dove dove sono tutti questi italiani in fila? Daiiii per cortesia..va bene inventarsi l'inimmaginabile ma ora stiamo scivolando sul ridicolo..Poi se ci son tanti italiani che han voglia in Veneto la confagricoltura sta cercando..dai su..vi aspettiamo numerosi

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 15/05/2020 - 20:01

Di questa legge se ne avvantaggetanno anche gli italiani perche' prevede misure per l'emersione del lavoro nero degli stessi italiani.

Ritratto di Trinky

Trinky

Sab, 16/05/2020 - 10:14

Voglio la Belladonna in prima fila a raccogliere i pomodori!| E comunque qua di ridicolo c'è soltanto un kompagno che non avendo argomenti non fa altro che scrivere commenti insulsi........

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Sab, 16/05/2020 - 10:28

Certo, l'importante è farci invadere dai clandestini esigenti, violenti, nullafacenti..... sarà la rovina dell'Italia !

killkoms

Sab, 16/05/2020 - 10:40

Alla fine sanerano quelli entrati con mare monstrum!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Sab, 16/05/2020 - 10:40

Quindi, riepiloghiamo: circa 2 milioni di persone percepiscono il reddito di cittadinanza e noi dobbiamo regolarizzare 600.000 clandestini per lavorare nei campi (ma siamo sicuri che vi lavoreranno?). Come possiamo saltarci fuori da questa grave situazione economica se i soldi li buttiamo dalla finestra? Avete capito perché l'Unione europea è così restia a darci i soldi?

aldoroma

Sab, 16/05/2020 - 11:11

La ministra vuole i migranti

antonio54

Sab, 16/05/2020 - 11:16

Perché tutti i clandestini del Mondo vogliono venire in Italia? Semplice. Perché conoscono alla perfezione come funziona questo paese, a maggior ragione adesso che stanno governando una carovana di incapaci miracolati di sinistra, che si trova lì per caso...