Luca Abete aggredito ​da un gruppo di migranti

L'inviato di Striscia la notizia, Luca Abete, insieme alla suo troupe è stato aggredito a Caserta da un gruppo di migranti abusivi

Luca Abete aggredito  ​da un gruppo di migranti

Una terribile aggressione ai danni di Luca Abete e della sua troupe televisiva è stata perpetrata da un "un gruppo di extracomunitari" in piazza Pitesti a Caserta. Il branco di abusivi che ha attaccato l'inviato di Striscia la notizia ha distrutto a bastonate una telecamera e ha anche colpito gli operatori.

L'aggressione a Luca Abete

Luca Abete, noto inviato del tg satirico di Canale 5 è stato aggredito da un gruppo di ambulanti abusivi infastiditi dalla sua presenza. Dopo essere stato raggiunto dagli aggressori, è stato preso da diversi calci. Solo l'intervento immediato della forze dell'ordine e di alcuni passanti ha fermato l'aggressione e messo in fuga gli immigrati violenti. La polizia ha poi scortato l'ambulanza con all'intero la troupe e Abete al pronto soccorso più vicino, dove sono stati eseguiti accertamenti per verificare eventuali lesioni.

Abete si trovava in piazza Pitesti a Caserta per un servizio collegato a riprese precedenti andate in onda su Canale 5 lo scorso 15 dicembre. Nei video mostrati da Striscia si vede la piazzetta invasa da migranti abusivi intenti a vendere merce contraffatta.

Il post su Facebook

A comunicare l'accaduto è stato proprio l'inviato di Striscia che, dal suo profilo Facebook ufficiale, scrive: "Un gruppo di extracomunitari hanno aggredito me e il mio staff con pugni, calci e bastoni durante la registrazione di un servizio. Attrezzature distrutte, dolori dappertutto, ma poteva andarci peggio. Voglio dire GRAZIE alle persone che intervenendo ci hanno salvato la vita!".

Commenti