La Lucarelli fa ironia sulla ferita di Gallera, ma il web la smonta: "Sulla salute non si scherza"

Dopo il post pubblicato da Giulio Gallera, riguardo alla brutta ferita alla testa che si è procurato al mare, Selvaggia Lucarelli non si è lasciata sfuggire l'occasione di ironizzare sull'assessore, attirandosi però, diverse critiche dal web

La Lucarelli fa ironia sulla ferita di Gallera, ma il web la smonta: "Sulla salute non si scherza"

L’assessore alla Sanità della Regione Lombardia, Giulio Gallera, è stato protagonista di un brutto incidente, che gli è costato una profonda ferita al capo. L’incidente è avvenuto mentre giocava a paddle a Santa Margherita Ligure, ma per fortuna le conseguenze non sono gravi. Per ringraziare lo staff medico del Pronto Soccorso di Lavagna, Gallera ha pubblicato un post su Facebook, corredato da due foto scattate in ospedale con la testa fasciata.

Gallera, come ha spiegato nel post, ha sbattuto la testa contro un’inferriata, cosa che avrebbe potuto causargli danni molto più seri della ferita riportata. Ma nonostante ciò, c’è chi ha voluto in ogni caso fare dell’ironia sull’accaduto. Selvaggia Lucarelli, la penna più pungente del giornalismo e dei social, non poteva farsi sfuggire l’occasione e ha prontamente scritto un tweet, nel quale ironizza sull’incidente. “Allora ragioniere che fa? Batti?”, ha scritto la Lucarelli, riportando il post di Gallera. Ma nonostante l’obiettivo dell’opinionista di far sorridere i lettori, molti utenti non hanno gradito il suo sarcasmo, per il quale ha ricevuto diverse critiche . “Trovo questo post di cattivo gusto ma sono sicuramente io inadatto al mondo dei social. Gioire delle disgrazie altrui è una comunque schifezza senza attenuanti”, commenta un ragazzo. E ancora:“Che tristezza che fai cara Selvaggia. Ps.: prima che mi attacchiate non SONO LEGHISTA. Trovo solo sempre più tristi i post della Lucarelli”, “Hmmm... Questa era cattiva. Gallera non mi sta simpatico ma sulla salute non scherzerei”.

Selvaggia Lucarelli aveva dimostrato anche in passato di non amare particolarmente l’operato dell’assessore alla sanità lombarda, durante la gestione dell’epidemia da Coronavirus. Ma stavolta per il web è andata oltre: sulla salute non si scherza, anche se è solo una botta in testa.