Macchinista salta la fermata di Imperia, Trenitalia apre indagine interna

Per Trenitalia si tratta di un “errore umano”, vale a dire provocato da una distrazione e non da problemi tecnici, un’ipotesi quest'ultima certo più preoccupante

Saltare una fermata del treno, per un macchinista è un piccolo “autogol”, qualcosa che non dovrebbe mai succedere. Invece è accaduto proprio stamattina, a Imperia, dove il conducente del regionale Ventimiglia-Savona, anziché fermarsi alla stazione della città capoluogo, ha tirato dritto fino a quella successiva di Diano Marina.

La dimenticanza ha coinvolto diversi passeggeri: alcuni che avrebbero dovuto scendere a Imperia, altri salire. Per Trenitalia si tratta di un “errore umano”, vale a dire provocato da una distrazione e non da problemi tecnici, un’ipotesi quest'ultima certo più preoccupante. Premesso, che non ci sono state ripercussioni sulla sicurezza dei viaggiatori, Trenitalia ha aperto un’indagine interna per far luce sull’accaduto.

Il macchinista rischia ora un richiamo o una sanzione disciplinare più grave, almeno che non sia in grado di giustificare in modo appropriato il disservizio. I viaggiatori che avrebbero dovuto scendere a Imperia, hanno così proseguito il loro viaggio fino a Diano, attendendo una decina di minuti la coincidenza per tornare alla stazione precedente; quelli che invece dovevano salire sul treno (in direzione Savona) hanno dovuto attendere circa mezzora, prima che arrivasse il convoglio successivo.

Il disservizio ha scatenato la polemica tra gli utenti di Trenitalia, in quanto non si tratterebbe della prima volta che accade un episodio del genere. Non si esclude che, a trarre in inganno i macchinisti un po’ meno esperti della tratta ferroviaria, sia il fatto che la stazione di Imperia si trova subito dopo l’uscita della lunga galleria del raddoppio.

Commenti

cgf

Sab, 09/03/2019 - 19:47

ma nella stazione di Imperia, come in tutte le stazioni di capoluogo, il controllo della linea aerea di alimentazione... tanto non serve lasciare sempre la corrente nella speranza che NON rubino il rame, lo sanno anche a RTI che non solo fattibile, ma già successo