Regalo di Natale dalle Sardine Un'altra nave per l'invasione

A sostenere il progetto di ResQ-People anche Laura Boldrini, Gad Lerner, Pif e padre Zanotelli: serve un milione di euro per partire e finanziare i primi 3 mesi di attività nel Mediterraneo

Prende corpo il programma sostenuto con forza anche dalle sardine con lo scopo di aggiungere un'altra nave battente bandiera italiana nel Mediterraneo per provvedere al recupero di imbarcazioni cariche di extracomunitari al largo della Libia e traghettarle fino alle coste del nostro Paese.

Neppure l'emergenza sanitaria Covid ed il conseguente pesante periodo di crisi economica seguito alle restrizioni imposte dal governo ha arrestato una corsa iniziata lo scorso luglio, quando durante una conferenza stampa era stato annunciato il progetto. Progetto battezzato ResQ-People Saving People, presentato dall'ex magistrato di Mani pulite Gherardo Colombo, presidente onorario della associazione.

Secondo quanto annunciato in anteprima si dovrebbe provvedere in primis a realizzare una concreta attività in mare: per lo scopo si pensò ad una nave di 40 metri con un equipaggio composto da 10 responsabili tecnici, 9 tra medici e infermieri, volontari soccorritori e giornalisti e fotografi per documentare il tutto. Ulteriori imbarcazioni, due gommoni, per avvicinare i natanti carichi di stranieri e riportarli a bordo della nave madre. La fase successiva quella di celebrare e promuovere l'attività della associazione, finanziando interventi nelle scuole ed incontri pubblici, col dichiarato scopo di "creare una società più consapevole, rispettosa dei Diritti Umani e accogliente", si disse durante la conferenza, come riportato da FanPage.

Costo della nave e finanziamento di un anno di attività stimato intorno ai 2,1 milioni di euro, anche se per iniziare (allestimento imbarcazione e copertura di 3 mesi), gli organizzatori avevano ritenuto "sufficiente" raccogliere un milione di euro tramite crowfunding. L'annuncio entusiastico era stato dato da Mattia Santori e Giulia Trappoloni, due dei fondatori delle sardine. "C'è chi impacchetta la porta di Lampedusa, così come chi dà alle fiamme il campo di Moria a Lesbo, chi insulta Carola Rackete, chi accoglie gli sbarchi con manifestazioni di sdegno e chi firma i decreti sicurezza: non è più tempo di stare a guardare, l'indignazione non basta", avevano spiegato, come riportato da Repubblica. "Per questo, dopo aver sostenuto la raccolta fondi di Mediterranea, sosterremo una nuova avventura, perché non vogliamo abituarci a chi muore di fronte alle nostre coste. Speriamo di poter presto festeggiare l'inizio delle missioni di ResQ, e speriamo di poter presto festeggiare una flotta umanitaria sempre più numerosa".

Ecco perchè è partita oggi "Tra il dire e il mare: 8 ore per fare una nave", una vera e propria maratona social (0re 11-19) per proseguire nella raccolta dei fondi necessari, supportata proprio dai pesciolini sulla pagina Facebook. "Le Sardine per Natale hanno espresso un desiderio: una nuova nave umanitaria nel Mediterraneo!", si legge nella didascalia posta accanto alla diretta."Più che un regalo è un sogno, aiutateci a realizzarlo, aiutateci ad aggiungere un'imbarcazione alla flotta umanitaria della società civile. Ci vediamo dalle 11:00 con Mattia Santori, Giulia Trappoloni, Pif, Gad Lerner, Giulia Michelini, Saverio Tommasi, Modena City Ramblers, Frankie hi-nrg, Padre Alex Zanotelli, Pietro Bartolo e molti altri...". Tra questi "altri", per citarne alcuni, Laura Boldrini, Lella Costa e Giovanni Storti, il velista Giovanni Soldini ed Elio.

"Il 13 dicembre, Santa Lucia, nel giorno della festa invernale della luce possiamo provare a raggiungere quel traguardo", ha spiegato il presidente della associazione Luciano Scalettari , come riportato da FanPage. "Anche 5, 10, 100 euro possono essere importanti per comprare un salvagente, un ricambio di biancheria per i naufraghi, contribuire a comprare il timone. Santa Lucia è anche la festa della Luce: accendiamo tutti insieme la speranza". Insomma per Natale le Sardine vogliono regalarci un'altra nave per dare una mano all'invasione dei migranti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

honhil

Lun, 14/12/2020 - 10:02

La fame in Italia, che mai è mancata del tutto ma che adesso con l’aiuto della pandemia è diventata un fiume in piena che tutto travolge, rincorre ormai milioni e milioni di famiglie: eppure questa gente ci mette del suo e fa da moltiplicatore.

maurizio50

Lun, 14/12/2020 - 10:06

L'arrembaggio della Sinistra più esaltata e più putrida. Tra un poco si daranno pure all'assalto delle navi mercantili a difesa dei "più deboli"!!!!!

ItaliaSvegliati

Lun, 14/12/2020 - 10:08

Spariscono per mesi e poi si svegliano con una idea pdiota dopo l'altra.....

Altoviti

Lun, 14/12/2020 - 10:11

CI VUOLE L'ERGASTOLO PER QUESTI "POLITICI" IMMIGRAZIONISTI!

amedeov

Lun, 14/12/2020 - 10:24

La colpa non è loro ma chi gli permette queste cose. Sembra tanto una " BOLDINIATRA "

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 14/12/2020 - 10:26

Eh certo,non potevano mancare Laura Boldrini,padre Zanotelli,Gad Lerner...la crème de la crème bolscevica. E Saviano? Non partecipa,parla solo? Ma poi,tutti questi signorotti radical,partecipano solo a parole o anche col portafoglio? Certo che è dura raccogliere 2 milioni solo per iniziare,voglio vedere dopo. Comunque sono tutti antitaliani che verranno presto spazzati via,e di loro non si saprà più nulla.

Ilsabbatico

Lun, 14/12/2020 - 10:31

Mi spiace ma per me sono "anti-italiani" questi individui e vivono in un mondo tutto loro....altro che "vilipendio alla bandiera" , questo è vilipendio agli italiani!!! ...e spero che gli italiani se ne accorgano prima o poi.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 14/12/2020 - 10:36

Meno male che ci sono questi "apostoli del popolo", che detto per inciso se questi andassero al governo si autoalimenterebbero come simili sanguisughe con il bilancio dello Stato "gratis amore dei del contribuente", sennò come farebbero a vivere i disoccupati italici, i cittadini oppressi dalle farraginose sgangherate leggi italiote e i contribuenti con la zavorra del fisco appesa ai "gioielli di famiglia".

Giorgio Colomba

Lun, 14/12/2020 - 10:41

Una nave sola? Perché non la flotta della Marina? E magari qualche aereo della Presidenza del Consiglio, che facciamo prima?

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 14/12/2020 - 10:51

LA SCHIFEZZA DELLA SINISTRA PROSPERA INCONTROLLATA E MATTARELLA DORME !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

zena40

Lun, 14/12/2020 - 10:55

Invece di aiutare gli italiani in difficoltà si dedicano a creare problemi ad una nazione già nella m...a. Il tutto grazie al PD.

doris39

Lun, 14/12/2020 - 10:56

Dopo avere visto il video, girato a Milano, della fila chilometrica per il cibo davanti alla onlus Pane quotidiano leggere ciò che si propone il progetto di ResQ-People, mi fa letteralmente infuriare.

Maura S.

Lun, 14/12/2020 - 11:07

Questi sono anti Italiani e traditori. UN debito alle stelle, gente che non arriva fine mese, ospedali in collasso e questi disgraziati pensano di importare dei clandestini, dei nullafacenti da mantenere. Mi chiedo se lo fanno di dispetto per distrugere quel poco che resta in questo paese. Sono dei disgraziati , considerando che tra di loro ci sono dei soggetti che dobbiamo pure mantenere in lusso.

OttavioM.

Lun, 14/12/2020 - 11:31

Questi spendono MILIONI di Euro per navi, aerei, droni, uffici, ma soprattutto stipendi, moltiplichiamo per decine di ong, si tratta di decine di milioni di euro, con questi soldi potrebbero aiutare milioni di persone in Africa, invece li spendono così tra costosissime navi e stipendi per i dipendenti, per fare qualcosa che in realtà non aiuta i poveri che restano in Africa e i profughi che restano nei campi profughi perchè non hanno i soldi per pagare i trafficanti, non evitano i naufragi che ci sono lo stesso, al massimo portano un po' di immigrati alla rinfusa che hanno dato soldi ai trafficanti alimentando i loro guadagni, ovviamente poi non mantengono i migranti con i loro stipendi, ma li scaricano sulle nostre tasche, e se ne vanno fregandosene di che fine fa questa gente che sbarcano in Italia, a parte la carità pelosa a spese nostre, chi aiutano?

zena40

Lun, 14/12/2020 - 12:35

@ OttavioM 11.31 -- ciò che dici è perfettamente corretto. Mi chiedo coloro che ci stanno governando lo hanno capito? Hanno visto la fila a milano di cui a Doris39 10.56? Siamo decisamente in brutte condizioni.