Maxi blitz nel quartiere romano di Tor Bella Monaca: 26 arresti per droga

Commercio di droga nel quartiere romano di Tor Bella Monaca: 26 persone arrestate dopo due anni di indagini

Maxi blitz nel quartiere romano di Tor Bella Monaca: 26 arresti per droga

Maxi blitz a Roma nel quartiere Tor Bella Monaca dove questa mattina sono state arrestate 26 persone per mercato illecito di droga.

Gli Agenti dei Commissariati Casilino Nuovo e Appio Nuovo insieme alla Squadra Mobile locale hanno emesso un'ordinanza di custodia cautelare ordinata dal Gip di Roma a seguito della richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia nei confronti di 26 persone. Sono 16 gli indagati arrestati, 10 agli arresti domiciliari per un totale di 35 perquisizioni domiciliari. Nel corso delle operazioni sono state ritrovate armi e droga e sono stati sequestrati 12 veicoli, 3 immobili e un terreno, tutto acquistato con i proventi dell'associazione delittuosa.

L'associazione a delinquere, finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, episodi di spaccio e violazione della normativa sulle armi e sul riciclaggio di denaro, ha visto impeganti oltre 200 Agenti della Polizia di Stato. Le indagini sono iniziate nel gennaio 2014 e hanno portato all'arresto di 53 appartenenti al sodalizio criminale. Nei due anni trascorsi sono stati sequestrati oltre 34.000 euro (provento dello spaccio), due armi da fuoco, 500 grammi di cocaina confezionate, Hashish e Marijuana.

Dopo l'arresto di un pusher nel 2014, gli investigatori hanno iniziato svolto una serie di indagini nel quartiere romano di Tor Bella Monaca, in particolar modo in Via Giovanni Battista Scozza al numero civico 17, rivelatosi punto nevralgico dell'associazione delittuosa.

Nel cortile dell'abitazione si trovavano spesso diversi giovani, ognuno con una specifica mansione, che ricevevano denaro da parte degli acquirenti consegnando in cambio sostanze stupefacenti. Attraverso intercettazioni di conversazioni e videoriprese, gli Agenti della Polizia sono riusciti a scoprire l'esistenza dell'organizzazione criminale che vantava una struttura piramidale con a capo due giovani pregiudicati e un numero notevole di pusher e intermediari.

Commenti