Altalena meteo: cosa aspettarsi il Primo maggio

La pressione è tornata stabile, ma arriva l'anticiclone. Le previsioni per il weekend

Altalena meteo: cosa aspettarsi il Primo maggio

La pressione è tornata stabile grazie all'arrivo dell'alta pressione. Per questo, fino a venerdì splenderà il Sole su tutte le Regioni e anche al nord. Il fine settimana, però, a causa di un vasto anticiclone il tempo rischia di cambiare.

Come fa sapere il team del sito ilMeteo. it, nei prossimi giorni, grazie al maggior soleggiamento, le temperature torneranno a salire. Sia nei valori minimi che nei valori massimi e questo accadrà su gran parte d'Italia. In Pianura Padana, durante il giorno, si arriverà a registrare temperature di 23 o 24 gradi. Lo stesso accadrà anche a Pavia, Milano e Mantova. Qualche grado in più sulle valli dell'Alto Adige come a Bolzano dove, secondo le previsioni, le temperature toccheranno i 25-26 gradi.

Situazione molto simile anche al centro. Le regioni centrali tirreniche, infatti, in particolare a Firenze e Roma, arriveranno a 25 gradi. Meno caldo, invece, sui versanti adriatici che saranno interessati da venti più freschi provenienti dai Balcani.

Temperature di poco sopra la media al sud. Qui i 25 gradi saranno diffusi su buona parte della Puglia, in Sicilia e sulle coste ioniche della Basilicata e sulla Campania settentrionale con particolare attenzione sul casertano.

Una nuova duplice azione perturbata tra sabato 30 e domenica primo maggio investirà l'Italia. Il nord verrà raggiunto da aria più fresca e instabile di origine scandinava. Allo stesso tempo, però, un vortice nordafricano inizierà ad influenzare il sud. Questo non sembra influenzare i valori termici. Nonostante un graduale peggioramento del tempo, le temperature non subiranno sostanziali variazioni dal momento che, stando alle analisi degli specialisti, resteranno miti su quasi tutta Italia.

Il dettaglio

Giovedì 28 al nord il cielo sarà poco nuvoloso, al centro soleggiato ovunque mentre al sud sarà ampiamente soleggiato.

Venerdì 29 si registreranno nubi su Alpi e Sardegna mentre al sud in prevalenza rimarrà soleggiato.

Nel fine settimana il tempo è in lento peggioramento. Sabato 30 Aprile un vasto anticiclone colpirà il bacino del Mediterraneo. Una vasta area di bassa pressione proveniente dalla Penisola Scandinava porterà masse d'aria instabili che arriveranno al Nord Italia. Per questo motivo non è possibile esclude temporali sulle zone alpine e prealpine. Domenica 1 Maggio non si escludono piogge in Sicilia, Calabria e Puglia a causa di una bassa pressione afro-mediterranea in risalita dalla Tunisia. L'alta pressione di questi giorni sembra destinata a lasciare spazio questo weekend.

Commenti