Migranti, sbarchi in calo per la prima volta. Missione in Libia, sì della Camera

Il Viminale fa sapere che dall’inizio dell’anno a oggi sulle coste italiane sono sbarcati 95.215 migranti, il 2,73% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (97.892)

Migranti, sbarchi in calo per la prima volta. Missione in Libia, sì della Camera

Da quando è iniziata l'analisi dei flussi migratori non si era mai registrato un calo negli arrivi via mare: proprio per questo il dato fa notizia, anche se parliamo di una lieve flessione. Dal gennaio di quest'anno si registrano 95.215 arrivi, rispetto ai 97.892 del 2016 (dal primo gennaio al 2 agosto). Il calo, quindi, è pari al 2,73%, stando ai dati diffusi dal Viminale.

Ma da cosa può essere dipesa questa diminuzione, sia pure minima? Probabilmente da alcuni fattori come, ad esempio, la chiusura dei porti nei giorni del G20 a Taormina, che si è tenuto dal 26 al 27 maggio scorso (lo stop è durato più a lungo). Poi i maggiori controlli, dovuti anche alle forti polemiche per il ruolo ambiguo di alcune ong nel'azione di soccorso e salvataggio in mare.

Sarà interessante, a questo punto, valutare i dati degli sbarchi fra qualche mese (e il prossimo anno), per vedere se gli sforzi diplomatici con la Libia, per il controllo delle coste, avrà prodotto, o meno, i risultati sperati.

La Camera approva la missione in Libia

Montecitorio ha espresso parere favorevole alla risoluzione di maggioranza sulla missione navale di supporto della Guardia costiera libica, decisa la scorsa settimana dal Consiglio dei ministri. I voti favorevoli sono stati 328, quelli contrari 113, 22 gli astenuti. A favore hanno votato anche Forza Italia ("un sì per responsabilità", ha detto Mara Carfagna) e Mdp, mentre i deputati di Fratelli d’Italia si sono astenuti. Contro il Movimento 5 stelle e la Lega.

Commenti