Niente auto, smog record: smontata l'ecobufala

Dovrebbe essere la pietra tombale su domeniche a piedi e pedaggi antismog. Nel 2020, l'anno in cui il traffico è diminuito a causa dei lockdown, lo smog in Lombardia non è calato

Dovrebbe essere la pietra tombale su domeniche a piedi e pedaggi antismog. Nel 2020, l'anno in cui il traffico è diminuito a causa dei lockdown, lo smog in Lombardia non è calato e i giorni in cui il famigerato Pm10 ha superato i limiti sono addirittura aumentati. I mesi in cui si registrano i dati peggiori sono gennaio, quando il virus era ancora un «affare cinese», ma paradossalmente anche febbraio e novembre con restrizioni serrate. L'agenzia per l'ambiente Arpa ha spiegato che le precipitazioni in quel periodo sono state sotto i valori minimi degli ultimi 15 anni. Ha piovuto pochissimo. Vuoi che il meteo incida sulle polveri sottili più del traffico, come sostiene da anni il centrodestra per combattere le battaglie ideologiche alle auto della sinistra ambientalista? C'è il caso del 29 e 30 marzo, quando sono arrivate le polveri dai deserti asiatici e il Pm10 è schizzato. Sulle strade giravano solo i rider. Ci sono le caldaie, le emissioni agricole. Ma «non è accanendosi sul traffico, come fanno alcune istituzioni, che si risolve il problema - ha sottolineato ieri l'assessore regionale all'Ambiente Raffaele Cattaneo -. Voler considerare solo le auto come il principale responsabile dello smog, come fanno alcune istituzioni, non ha evidenze scientifiche. Riferimento non casuale alla giunta Sala, che si accanisce contro gli automobilisti. Per inciso la centralina con i valori più alti a Milano ha segnato 90 giorni di Pm10 «fuorilegge» nel 2020, l'anno prima 72 (diciotto giorni in meno) e prima ancora 79.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

barbarablu

Mer, 13/01/2021 - 18:17

ma va???? hanno scoperto l'acqua calda

Massimo Bernieri

Mer, 13/01/2021 - 18:57

Si fa prima a fermare vetture o industrie inquinanti con depuratori fumi mal funzionanti o le navi che vanno con nafta o peggio olio pesante con ogni nave che inquina come 400.000 vetture(e sono moltissime nel Mediterraneo) o motonavi traghetti con motori diesel di 10 anni che se fossero su vetture sarebbero già bloccati.

Gianca59

Mer, 13/01/2021 - 19:34

Purtroppo ci voleva il covid per metterli davanti all' evidenza

cgf

Mer, 13/01/2021 - 19:41

la maggior fonte d'inquinamento [invernale] è la [quasi] totale assenza di venti a cui si aggiungono gli impianti di riscaldamento. Non ultimi coloro che sfruttano tutta la legna che trovano per il caminetto ed altre stufe a legna al fine di risparmiare, ma inconsci dei danni che procurano più a loro stessi che all'esterno.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 14/01/2021 - 11:19

verdi..arcobaleni..ambientalisti...dove siete'? a votare sx??

lorenzovan

Gio, 14/01/2021 - 13:01

paradossalmete i mesi nei quali..essendo confinati in casa..il riscaldamento centrale funziona tutto il giorno a pieno volume.E capita a me che sto spendendo una fortuna i gas e legna...Quando fste gli articoli d'inchiesta ..fateli coem si deve..esaminando tutte le variabili..altrimento sono solo bufalette di una notte di mezzo inverno

lorenzovan

Gio, 14/01/2021 - 13:03

anticalcioo..e il tuo cervello dov'e' ?? a prendere una boccata d'aria salubre ?? corrigli dietro ..prima che ci si abitui

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 14/01/2021 - 14:59

@lorenzovan:quindi snobbi l'articolo?? non è vero chre se anche bloccano il traffico di auto l'inquinamento rimane?? e bello (sich!)...staccati dall'arcobaleno....che non ti cada in testa