"No al crocifisso durante gli esami a distanza". È polemica per il regolamento dell’Università di Torino

Bufera sul regolamento dell'ateneo. L'ira di Fratelli d'Italia: "È vergognoso: banditi dalle classi online i simboli religiosi"

È scoppiata una polemica durissima contro l'Università di Torino per il regolamentare stilato per gli esami da svolgere online. Oltre a mettere in pratica tutte le metodologie tecniche per evitare che gli studenti possano copiare o usufruire di “suggeritori” ad hoc, nell’ateneo piemontese si è andati oltre. Hanno, infatti, deciso di vietare simboli religiosi o politici in video, scatenando proteste. L'allievo, mentre conferisce con i docenti, non può mostrare simboli di partiti, ma neppure il crocifisso, né medaglie e oggetti religiosi.

Se gli studenti hanno accettato le prescrizioni contro i "furbetti", ossia l'obbligo di tenere acceso il microfono del computer, per evitare eventuali suggeritori nascosti dietro la telecamera e l’utilizzo di software di controllo, che scovano chi imbroglia agli esami, non tollerano, invece, gli altri divieti, in particolare quelli riferiti agli oggetti religiosi. I responsabili del gruppo Studenti Indipendenti, non condividono il metodo adottato dall’Università. “Questo regolamento – hanno detto in un’intervista rilasciata al quotidiano Libero – non tutela dal digital divide e dal recupero degli esami persi, serve solo a tranquillizzare i docenti e non è stato stilato in modo inclusivo ed equo”.

Sul crocifisso bandito in video non sono mancate le reazioni politiche. Sempre su Libero, il consigliere di Fratelli d’Italia Enrico Forzese ha commentato: “È vergognoso che nella situazione di totale sbando in cui si trova l'Università da oltre un anno, la priorità dell'ateneo sia bandire dalle classi online il crocifisso e gli altri simboli religiosi limitando la libertà degli studenti persino all'interno delle loro case”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

maxxena

Ven, 12/02/2021 - 10:14

..ma nel nostro stato non esisteva una volta la libertà di culto?..essendo un simbolo religioso (di qualsiasi culto si tratti) protetto dalla nostra Costituzione, non dovrebbe costituire un'offesa o un turbamento per chicchessia. diverso il caso di messaggi politici diretti, frasi circostanziate o striscioni di varia natura; in tal caso potrei comprendere. Non va dimenticato che si entra nella casa altrui, dove fin'ora lo Stato non ha ancora alcun potere di veto. Non abbiamo scelto noi la pandemia, la scuola è in debito nei confronti dei cittadini, che per esercitare il diritto all'istruzione sono costretti ad usare le proprie case ed i propri computer: pretendere addirittura di modificarne l'arredamento lo definirei ridicolo.

aldoroma

Ven, 12/02/2021 - 10:21

Qui siamo alla follia

titina

Ven, 12/02/2021 - 10:30

Se uno crede in Dio il crocifisso rappresenta una religione, se uno non crede vede un uomo, realmente esistito che è stato crocifisso, è come guardare una immagine su un giornale, che fastidio gli dà?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 12/02/2021 - 10:34

Questi falsi comunisti, che dicono che dobbiamo rispettare le religioni altrui e poi mettono i veti sulla nostra. Pazzesco. Ma quanto ancora dobbiamo sopportare! Peggio dei fascisti, che poi ho i miei dubbi che erano tanto cattivi. Le mele marce ci sono ovunque, come in questo caso. Anzi, questi sono peggio.

Ritratto di Smax

Smax

Ven, 12/02/2021 - 10:44

Sono gli studenti che vogliono far lezione ed esami da remoto? No, è il governo di inetti che li obbliga. A casa mia faccio quello che mi pare, specialmente tenere un crocefisso. Se compagno insegnante si sente turbato cambi lavoro.

DRAGONI

Ven, 12/02/2021 - 10:46

ALTRIMENTI CHI HA POCA MATERIA GRIGIA , DISTOLTO DAL CROCIFISSO,E' PENALIZZATO E CORRE IL SERIO RISCHIO DI ESSERE BOCCIATO.

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 12/02/2021 - 11:04

Spiegatemi la differenza tra democrazia e dittatura! non credi in Dio ??? Bene ...io invece ci credo ! Allora , siccome io non rompo le palle a te che non ci credi , non voglio che tu rompa le palle a me che ci credo! Occorre rispettoda ambo le parti ! avete rotto , ma tanto con questa storia! Siamo in democrazia o siamo in dittatura......?????....Posso avere la libertà di parola e di movimento ? Allora muti e VERGOGNATEVI....E poi si viene a parlare di privacy?! MA andate tutti qa quel paese!

hectorre

Ven, 12/02/2021 - 11:13

riformare la giustizia...riformare la scuola e le università...riformare la p.a.!!.....sarebbe più semplice ed efficace evitare di dare incarichi agli amici degli amici sinistri!!!!...hanno occupato tutti i posti di comando senza averne le qualità ma solo le conoscenze....politiche ovviamente

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 12/02/2021 - 11:32

Semplice: la legge va rispettata? Allora niente esami. Che vadano a casa. ma quanta arroganza, ed è tutta di sinistra. I fenomeni si distinguono sempre.

cecco61

Ven, 12/02/2021 - 11:58

Poco contano i simboli religiosi e pure l'obbligo di tenere acceso il microfono. I furbetti avranno, al di fuori del campo della webcam, fior di testi, appunti, note, ecc. ecc. Se poi il microfono è direzionale, di fronte allo studente un suggeritore può tranquillamente parlare e spifferare tutte le risposte. La DAD è una scemenza, PUNTO.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Ven, 12/02/2021 - 12:12

Cristianofobia a livelli patologici.

Calmapiatta

Ven, 12/02/2021 - 12:43

@maxxena non vigeva la ..libertà.

rudyger

Ven, 12/02/2021 - 12:56

La malefica sinistra va fermata ! stanno distruggendo la nostra civiltà, la nostra storia, le nostre tradizioni sostituendole soltanto con bella ciao. Ora stanno attaccando con il cognome da dare ai figli ! Non tanto la cosa in sè ma sono le motivazioni ! quattro bacucchi bavosi che impongono a 60 milioni di italiani che da secoli seguono questa regola. Maledetti ! e poi dicono che non sono portatori di odio !

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 12/02/2021 - 13:25

genitore 1 genitore 2 e perchè non un genitore 3 ?!?!?!?! Cognome patriarcale!?!?!?!?....ma quelli di sinistra sono sicuri di avere il movimento dei neuroni nella giusta direzione ? Secondo me occorre fare un esame neurologico a tutti quelli che votano sinistra per capire se probabilmente devono essere ricoverati con urgenza nel reparti di chi ha problemi con la società!

batpas

Ven, 12/02/2021 - 14:03

per non parlare di cose serie tutto diventa oggetto di analisi, studio etc. ma andate alavorare !!!