"Non credete a queste parole...". E Bassetti smonta il fake social

Il prof. Bassetti denuncia un fake: "Nessuna delle affermazioni contenute in esso sono state da me pronunciate. Non sono d’accordo su nulla"

"Non credete a queste parole...". E Bassetti smonta il fake social

Non c'è solo il Covid-19 a diffondersi con grande velocità in Italia. Nelle ultime ore, infatti, il professor Matteo Bassetti è stato vittima di una vera e propria bufala. Sui social, infatti, ha cominciato a circolare un finto estratto di un'intervista in cui si legge: "Credete che 'positivo asintomatico' significhi 'malato occulto'. Sbagliate. Significa 'persona sulla quale il virus non ha forza di generare alcuna malattia'. Ogni giorno ne troviamo di più? Dovreste esultare, vuol dire che il Covid19 è diventato banale, ci siamo adattati, abbaimo sviluppato l'immunità di gregge, il virus sta finendo. Ma se il vostro livello intellettuale non vi fa capire tutto ciò allora basta chiamare tutto questo 'nuovi contagi', e ci si può costruire sopra qualsiasi regime, qualsiasi truffa, qualsiasi mercato miliardario, qualsiasi truffa, qualsiasi mercato miliardario, qualsiasi sistema antidemocratico, qualsiasi crimine contro l'umanità. Voi applaudite sempre". Nessuna di queste parole è stata pronunciata da Bassetti. Anzi, è stato lui stesso a condividerle per denunciare l'inganno: "Mi dicono che gira questo messaggio a me attribuito. Nessuna delle affermazioni contenute in esso sono state da me pronunciate. Non sono d’accordo su nulla di quello che c’è scritto. Si tratta chiaramente di un falso".

Nei giorni scorsi è circolato in rete un audio falso in cui si affermava che 38 anziani di una Rsa di Trento erano risultati positivi dopo esser stati sottoposti al vaccino contro l'influenza. La bufala è stata rilanciata moltissimo sui social, corredata da questa descrizione: "ECCO COME TI SERVONO LA SECONDA ONDATA IN TEMPO REALE, TI CREANO I POSITIVI NELLE CASE DI RIPOSO. Testimonianza da una casa di riposo di Trieste. 38 vaccini antinfluenzali fatti ad altrettanti anziani. C’è chi li ha rifiutato! Il giorno dopo coloro che avevano fatto il vaccino erano positivi al tampone, gli altri no e stavano bene! Chi aveva patologie pregresse, tipo il 90enne (più di la che di qua ) ed ha fatto il vaccino ed e’ morto, ecco che lo additano come morto di Covid …. PER QUANTO TEMPO VOLETE ANCORA FARVI PRENDERE IN GIRO?". L'audio fake è stato condiviso da migliaia di persone, diventando virale. Moltissime persone lo hanno preso per vero, tanto che l'Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina è stata costretta ad intervenire con un post: "Si precisa che non esiste alcuna evidenza scientifica che il virus COVID-19 possa essere trasmesso attraverso l'inoculazione del vaccino antinfluenzale né tantomeno che la stessa vaccinazione favorisca l'infezione da COVID-19. Al contrario, in questo periodo il vaccino antinfluenzale è fortemente raccomandato nella popolazione 'fragile' ed in particolare nella popolazione anziana. Inoltre l'Azienda presenterà denuncia contro ignoti".