Non gli dà i soldi per la droga. E lui butta la madre dal balcone

Il givoane 20enne, in preda ad una crisi d’astinenza, ha rincorso la donna in casa spingendola oltre la ringhiera. La vittima è ricoverata ma non è in pericolo di vita

Ha spinto la madre giù dal balcone perché si era rifiutata di dargli soldi per l'acquisto della droga. È successo a Gallicano nel Lazio (Roma), dove la notte scorsa i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Palestrina hanno arrestato un romeno di 20 anni, incensurato, con l'accusa di tentato omicidio ed estorsione. Il giovane, con problemi legati all'uso di sostanze stupefacenti, si è presentato nella casa in cui convive con la madre, una donna di 45 anni, pretendendo da lei, per l'ennesima volta, il denaro per acquistare le dosi di droga.

Al rifiuto opposto dalla donna, il ragazzo l'ha minacciata di morte puntandole contro un coltello: a quel punto la vittima è fuggita, riuscendo a entrare nell'appartamento, ubicato al secondo piano di uno stabile di vicolo del Grillo, e a barricarsi al suo interno. Il figlio, però, in preda ad una forte crisi d'astinenza, è riuscito a sfondare la porta, l'ha raggiunta in casa e l'ha buttata giù dal balcone. La 45enne, dopo un volo di quasi sette metri, è caduta sopra una tettoia del primo piano, poi è rovinata a terra. Trasportata d'urgenza all'ospedale di Palestrina, dove si trova si trova tutt'ora ricoverata, la vittima ha riportato diverse fratture su tutto il corpo con un trauma alla colonna vertebrale e al torace, ma non è in pericolo di vita. Il figlio, arrestato dai Carabinieri, su disposizione dell`autorità giudiziaria di Tivoli è stato portato nel carcere di Rebibbia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

CALISESI MAURO

Sab, 16/08/2014 - 14:22

Vabbeh son risorseeeee!!! su non ci agitiamo per questo.

Ritratto di stufo

stufo

Sab, 16/08/2014 - 16:52

Ottime risorse, effettivamente. A uno gli paghiamo il soggiorno nelle patrie galere (e forse gli scuciremo pure qualche euro di risarcimento se non si trova bene, all'altra l'ospedale, la riabilitazione, l'invalidità. Vènghino, signori, vènghino, Pantalone vi aspetta !

roberto.morici

Dom, 17/08/2014 - 07:49

Spero che qualcuno di buona volontà si faccia carico di procurare al giovinetto la necessaria dose giornaliera di "roba" per tutto il tempo della sua permanenza a Rebibbia...