Nuoro, operaio ucciso davanti ad un bar: 20enne in manette

L'omicidio sarebbe scaturito da una lite degenerata: gli inquirenti dovranno ricostruire le dinamiche del delitto, il 20enne, presunto responsabile, si chiama Daniel Loi

Daniel Loi è il 20enne presunto responsabile dell'omicidio di Massimo Piroddi. Il 44enne, di professione operaio, è stato ucciso dinanzi ad un bar di Bari Sardo, in provincia di Nuoro. Loi è stato arrestato nella mattina del 17 gennaio 2020. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, tra i due sarebbe scoppiata una lite (per motivi futili) nel corso della serata dedicata ai festeggiamenti in onore di Sant'Antonio, con i tradizionali falò. Come informa l'agenzia Ansa, Loi avrebbe spinto con violenza Piroddi, sbattendo la testa sui gradini di un marciapiede cadendo a terra in una pozza di sangue.

Il colpo è stato talmente forte, che nemmeno i soccorsi del 118 giunti sul posto hanno potuto fare niente per salvare la vita a Massimo Piroddi. Proseguono, intanto, le indagini da parte dei carabinieri della compagnia di Lanusei, attraverso gli interrogatori delle persone presenti in quel momento in corso Vittorio Emanuele. Altri aggiornamenti importanti potrebbero arrivare nel corso dell'interrogatorio, da parte del magistrato di turno, nei confronti del giovanissimo accusato di omicidio preterintenzionale.

Nuoro, operaio ucciso davanti ad un bar: arrestato un ragazzo di 20 anni

Nel corso della festa dedicata a Sant'Antonio Abate a Bari Sardo (Nuoro) è avvenuto un omicidio ai danni dell'operaio Massimo Piroddi. Secondo una prima ricostruzione da parte degli investigatori, l'uomo sarebbe stato ucciso a poca distanza di un locale, in corso Vittorio Emanuele. L'uomo, che tramite uno spintone avrebbe sbattuto violentemente la testa sul gradino di un marciapiede, è stato immediatamente soccorso dai sanitari del 118, che però non hanno potuto fare nulla per la vittima. La festa di Sant'Antonio è molto sentita all'interno della comunità di Bari Sardo e si svolge peraltro in altre località del Sud Italia, come ad esempio Lauro di Sessa Aurunca, in provincia di Caserta. Giunti sul posto anche i carabinieri della compagnia di Lanusei. Arrestato Daniel Loi, un ragazzo di 20 anni, presunto autore dell'omicidio. Il giovane, fermato all'interno della sua abitazione di Bari Sardo, dovrà rispondere all'accusa di omicidio preterintenzionale.

L'omicidio sarebbe scaturito al culmine di una lite tra Piroddi e Loi. Si è consumato nella notte del 17 gennaio, poco dopo le 00:00. Tuttavia, le dinamiche della vicenda sono ancora da costruire. Sul luogo del misfatto è intervenuto il magistrato di turno che dirige le indagini. Massimo Piroddi, di professione operaio lavorava presso un mobilificio locale. Gli inquirenti hanno provveduto a interrogare tutte le persone presenti al momento dell'omicidio. Al momento non risultano esserci ulteriori aggiornamenti riguardo l'accaduto. Tuttavia, ulteriori elementi utili per le indagini potrebbero pervenire dall'interrogatorio da parte del magistrato di turno, nei confronti di Daniel Loi.