Nuovo processo per don Seppia. Annullata la condanna a Genova

La Cassazione ha dato ragione in parte al ricorso della difesa. L'avvocato: "Confermata la nostra tesi"

Nuovo processo per don Seppia. Annullata la condanna a Genova

Il processo è da rifare. Riccardo Seppia, ex parroco di Sestri Ponente condannato a nove anni e sei mesi di reclusione con l'accusa di violenza su minore e tentata induzione alla prostituzione minorile, dovrà tornare in tribunale.

Così ha deciso la Corte di Cassazione, rinviando all'Appello la causa, dopo che il processo di secondo grado aveva confermato la sentenza nei confronti del sacerdote. È anche caduta l'accusa di induzione alla prostituzione minorile, unita al reato di violenza sessuale.

Al momento Riccardo Seppia si trova in carcere a Sanremo. La conferma della sua condanna era arrivata il 22 marzo 2013.

Soddisfatta della sentenza della Cassazione la difesa, che ricorda di avere fin dall'inizio sostenuto la derubricazione del reato di tentata induzione alla prostituzione. "Ora bisognerà rifare il processo e probabilmente rivedere tutto il trattamento sanzionatorio".

Commenti