Operaio muore folgorato aggiustando la macchina del caffè

Ferito lievemente anche il figlio nel tentativo di salvarlo. Il tragico incidente è avvenuto in una trattoria nel torinese

Un operaio di 60 anni è morto folgorato mentre era impegnato ad aggiustare una macchina del caffè. Anche il figlio è rimasto ferito, fortunatamente in modo lieve, nel tentativo di salvare il padre. Il giovane è stato immediatamente soccorso e trasferito in ospedale a Torino. Il tragico incidente è avvenuto questo pomeriggio verso le 17 nel bar Nuova Trattoria del Ponte a Rivara, comune in provincia di Torino. Un operaio, insieme al figlio 25enne, stava aggiustando una macchina del caffè all’interno di un ristorante, quando improvvisamente è stato raggiunto da una potente scarica elettrica che ha causato all’uomo un arresto cardiaco.

Il giovane ha istintivamente cercato di salvare il genitore finendo a sua volta investito dalla scossa, fortunatamente in modo lieve. Sul luogo dell’incidente sono giunti sia i sanitari del 118 che i Carabinieri delle Stazioni Rivara e Corio, entrambi chiamati dai proprietari del ristorante. Sono stati però inutili i tentativi da parte del personale medico di rianimare il 60enne. I sanitari si sono alla fine dovuti arrendere dichiarando la morte dell’uomo. Il figlio è stato invece trasportato d’urgenza in elisoccorso al Cto di Torino per essere assistito e medicato.

Da quanto emerso i due uomini, dipendenti di una ditta esterna, si sarebbero recati sul posto di lavoro questa mattina per verificare un’opera di manutenzione da fare all’interno dell’esercizio. Nel pomeriggio, verso le 16,30, sarebbero quindi ritornati per sostituire il macchinario e completare il lavoro iniziato in mattinata. I Carabinieri della Compagnia di Venaria si sono occupati dei rilevamenti del caso. Stanno adesso indagando per cercare di capire cosa abbia provocato la scarica elettrica, risultata letale al 60enne.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.